Vuoi la tua pubblicità qui?
23 Settembre 2020

Pubblicato il

Indagine sulla qualità della vita: Roma al 18° posto, guadagna 3 posizioni

di Eleonora Cantini

La Capitale guadagna 3 posizioni, in calo però ricchezza e consumi, cultura e tempo libero, ambiente e servizi. Milano si aggiudica di nuovo il primo posto

E’ giunta ormai alla 30esima edizione la classifica sulla qualità della vita nelle città italiane redatta da "Il Sole 24 Ore" e pubblicata oggi.

Il metodo di ricerca è articolato su 90 indicatori, divisi in 6 macro-aree tematiche: ricchezza e consumi; affari e lavoro; ambiente e servizi; demografia e società; giustizia e sicurezza; cultura e tempo libero.

Per il secondo anno di fila, Milano si aggiudica il premio della città più vivibile d’Italia mentre la peggiore quest’anno è Caltanissetta. Al secondo e terzo posto troviamo invece Bolzano e Trento, seguite poi da Aosta.

La posizione in classifica di Roma

Per quanto riguarda la Capitale d’Italia, Roma si attesta alla posizione numero 18 e guadagna 3 posti rispetto al 2018 (quando era 21esima). Nonostante l’avanzamento di posto, la città perde molti punti sulle singole aree tematiche prese in esame.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Analizzando il grafico nel dettaglio, possiamo notare dei peggioramenti: nell’ambito “ricchezza e consumi”, Roma si assesta al 40° posto mentre lo scorso anno era all’ 8a posizione.

Per quanto riguarda “ambiente e servizi”, la Capitale passa dal 15° al 19° posto, perdendo oltre 100 punti: una posizione prevedibile vista l’emergenza rifiuti che sta vivendo Roma.

Migliora invece il tema “giustizia e sicurezza”, anche se la città comunque si trova nella posizione numero 100, quindi in basso nella classifica.

E’ in miglioramento anche “affari e lavoro”: Roma raggiunge la 7a posizione contro la 43esima dello scorso anno.

A sorpresa è in calo l’area di “cultura e tempo libero”: dalla terza posizione, la Capitale scende fino al 7° posto.

Uno sguardo al passato

Analizzando sempre gli anni di reggenza Raggi, la città può dirsi soddisfatta: nel 2017 Roma si fermava al 24esimo posto.

Da quando è in vigore l’indagine, Roma ha registrato però dei trend molto più positivi: il risultato migliore è l’ottavo posto registrato nel 2003 e nel 2007 quando era sindaco Walter Veltroni.

La Capitale ottenne una posizione migliore, 12esima, anche con il sindaco Ignazio Marino.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento