Vuoi la tua pubblicità qui?

Pubblicato il

In arrivo fiction Rai sulla vita di Mike Bongiorno. Ecco quando andrà in onda

di Simone Fabi
Il figlio di Mike Bongiorno, Nicolò, ha annunciato l'imminente preparazione di una fiction Rai dedicata alla vita del conduttore
Mike Bongiorno saluta e sorride
Mike Bongiorno

L’annuncio è stato dato da uno dei suoi figli in diretta televisiva: a breve la Rai inizierà le riprese di una fiction sulla vita di Mike Bongiorno.

A dichiararlo Nicolò Bongiorno, uno dei figli del noto conduttore televisivo, scomparso l’8 settembre 2009, considerato tra i padri fondatori della radiotelevisione italiana. L’annuncio in diretta, durante un’ospitata all’interno del programma Unomattina, condotto da Massimiliano Ossini.

Nicolò Bongiorno, attivo in progetti che lambiscono anche temi ambientali, oltre che di riferimento ai media, ha così ripercorso la figura di suo padre Mike: “Sto seguendo tante cose legate alla memoria di Papà. In Rai faremo una fiction sulla sua vita molto presto. Ci sarà un grande film sulla sua vita” – ha dichiarato il figlio del conduttore.

Mike Bongiorno e sua moglie Daniela, negli anni '70
Mike Bongiorno e sua moglie Daniela, negli anni ’70

Il parere di sua moglie Daniela

Qualche anno fa la moglie del conduttore, Daniela Zuccoli, aveva espresso più di un pizzico di malumore per il fatto che non fosse stato realizzato alcun contributo cinematografico che descrivesse e raccontasse la figura di Mike.

In questi anni infatti, tra gli omaggi di spicco ci sono state intere giornate di programmazione, con variazione di palinsesti televisivi, (come nel caso del Mike Day, l’8 settembre 2019 su Canale 5) e speciali di programmi come Techetechetè, in onda su Raiuno che in diversi formati e modalità hanno rispolverato sketch e ospitate di Mike. Ma mai, appunto, trasposizioni cinematografiche.

Mike Bongiorno e alcuni concorrenti durante una puntata di Rischiatutto
Mike Bongiorno e alcuni concorrenti durante una puntata di “Rischiatutto”

Il papà della televisione

A suon di “Allegria!”, la figura di Michael Nicholas Salvatore Bongiorno è certamente e indiscutibilmente legata al fenomeno dell’ascesa e del consumo radiotelevisivo. Sebbene il collega Corrado fosse apparso precedentemente in onda, all’interno di trasmissioni sperimentali della televisione di Stato, è stato proprio Mike Bongiorno a divenire protagonista inaugurando le emissioni ufficiali, al timone del programma Arrivi e Partenze, per la regia di Antonello Falqui. In questo programma Mike ricopriva il ruolo di intervistatore di Vip in arrivo o in partenza dall’aereoporto di Roma.

Game show, quiz e gaffes

Bongiorno però è stato notevolmente amato dal pubblico anche per l’importante produzione di quiz e game show. Lascia o raddoppia, Rischiatutto, La ruota della fortuna, sono solo alcuni dei titoli di programmi passati alla storia condotti dal presentatore italo-statunitense, che hanno costellato la sua carriera districata tra Rai e Fininvest.

Tifosissimo della squadra di calcio della Juventus, Mike Bongiorno si è contraddistinto anche per una serie numerosa di gaffes, alcune vere, altre attribuitegli in modo non propriamente pertinente. E’ secondo per numero di conduzioni di Festival di Sanremo, (11 di cui 5 consecutive) preceduto solo da Pippo Baudo (a quota 13).

La salma profanata

Il 25 gennaio 2011 ignoti hanno trafugato la salma di Mike Bongiorno dal cimitero di Dagnente, dove il corpo del conduttore riposava. Una triste vicenda che resta tuttora priva di complete spiegazioni. Nonostante diversi interrogatori e dinamiche ancora da stabilire del tutto, il feretro venne ritrovato intatto, in alcune zone campestri, nei pressi del comune di Vittuone, nel Milanese. Successivamente, al fine di evitare una riproposizione di episodi simili, la famiglia ha deciso di cremare il corpo.  

Le date di realizzazione

Al momento non è stata definita con certezza una data precisa per la realizzazione della serie. E’ ipotizzabile tuttavia che questa sia al momento nelle prime fasi di lavorazione. E’ auspicabile dunque che potremmo parlare di 2024. Il contributo certamente ripercorrerà la vita privata e professionale di un’icona indiscussa e indissolubile della televisione italiana.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo