Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Ottobre 2020

Pubblicato il

Rapporto Caritas

Il Cardinale Vicario De Donatis: “Chi può dia la decima dello stipendio”

di Redazione

Il cardinale di Roma ha invitato chi è in buone condizioni economiche a dare la decima dello stipendio a chi avuto il reddito intaccato dall’emergenza Covid

Decima dello stipendio, cardinale De Donatis
Decima dello stipendio, cardinale De Donatis

La decima dello stipendio a chi non ce la fa ad arrivare a fine mese. Il cardinale di Roma Angelo De Donatis ha invitato coloro che si trovano in buone condizioni economiche a dare la decima dello stipendio a chi ha avuto il reddito intaccato dall’emergenza Covid-19.

“Aiutare economicamente e materialmente le famiglie caduto in povertà” come dovere cristiano, dice De Donatis nell’incontro Laterano con i parroci e gli operatori pastorali. La Chiesa ma anche la società devono mettere al centro la solidarietà e queste famiglie, molte giovani e con figli a carico. Infatti le giovani famiglie con figli, secondo il rapporto Caritas 2019, sono le più colpite dalla crisi sanitaria ed economica causata dalla pandemia. Altra questione chiave dell’incontro è l’integrazione delle famiglie immigrate, che si trovano sole e sradicate per fuggire fame, guerre e malattia.

Vuoi la tua pubblicità qui?


“Con la pandemia, la situazione di alcuni adolescenti e giovani è segnata dalla confusione, dall’incertezza e dalle difficoltà”, spiega il cardinale. “Forse alcuni di loro potrebbero non avere il desiderio di uscire e di incontrare gli altri. Offriamo spazi di ascolto e di condivisione, in parrocchia, a scuola, magari nelle ore di religione e sui Social. Coltiviamo anche con i giovani il criterio pastorale dei piccoli gruppi e del ‘guardare negli occhi’; appena sarà possibile organizzeremo qualche giornata di vita comune, in parrocchia o fuori con pernottamento, per favorire una narrazione reciproca e una lettura di fede”.

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento