17 Ottobre 2021

Pubblicato il

Green Pass

Green Pass. Controlli dei Carabinieri: individuate 236 violazioni

di Livia Maccaroni
Controlli da parte dei Carabinieri NAS sul rispetto dell'obbligo del green pass: dall'entrata in vigore della normativa 236, le violazioni
green pass
Green pass

I nuovi obblighi previsti dal decreto legge 127/2021 in tema di green pass nei luoghi di lavoro devono essere presi sul serio da tutti gli attori coinvolti nel meccanismo di controllo disegnato dal legislatore. Tanto dai datori di lavoro quanto dai lavoratori. Infatti, entrambi possono subire sanzioni rilevanti in caso di mancato svolgimento dei compiti che sono assegnati dalle nuove regole. Ma, nonostante la previsioni di tali sanzioni, non tutti si lasciano intimorire dai rischi.

Le sanzioni

Infatti dall’entrata in vigore della normativa, i carabinieri del NAS hanno ispezionato oltre 5.000 mila attività, contestando 236ii violazioni, delle quali 128 ai titolari di esercizi commerciali ed attività oggetto di obbligo di certificazione COVID quali ristoranti e bar, palestre, sale scommesse e mezzi di trasporto, ritenuti responsabili di omessa verifica del green pass. Le autorità hanno poi applicato ulteriori 108 sanzioni nei confronti dei clienti per mancato possesso del certificato. 

Carabinieri di Latina

I carabinieri del NAS di Latina hanno deferito all’Autorità Giudiziaria due cittadini nigeriani, poiché sorpresi a bordo di un bus a lunga percorrenza, nella tratta Napoli-Reggio Calabria, privi di green pass. In alternativa i due esibivano una falsa certificazione di tampone molecolare negativo al COVID-19. 

Carabinieri di Ragusa

Nel comune di Vittoria (RG) il NAS ha invece sanzionato il titolare di un ristorante, poiché responsabile di aver consentito l’accesso e la consumazione al tavolo interno del locale ad 8 avventori, sebbene privi della necessaria certificazione vaccinale. Lo stesso titolare ha subito una denuncia per aver omesso di redigere il documento di valutazione dei rischi (DVR) sui luoghi di lavoro.

Carabinieri di Roma

Ad Ardea le Forze dell’Ordine hanno sanzionato il titolare ed un cliente di una sala scommesse per violazioni sul green pass. L’intervento del NAS ha consentito di individuare all’interno del locale un cliente privo sia di mascherina protettiva che di green pass. Entrambi hanno ricevuto una sanzione e l’attività ha subito un provvedimento di chiusura per 5 giorni.

Carabinieri di Catania

In Montalbano Elicona (ME), è stata disposta la chiusura di 2 giorni di un ristorante per la mancata attuazione delle misure preventive contro il rischio di diffusione del COVID-19, come l’uso di mascherine facciali da parte del titolare e personale dipendente. L’ispezione ha inoltre comportato il sequestro penale probatorio di 200 kg di alimenti detenuti in cattivo stato di conservazione all’interno di locali abusivi e in gravi condizioni igienico-sanitarie, considerata la presenza di insetti ed escrementi di roditori.

Carabinieri di Campobasso

In un bar di Petrella Tifernina (CB) i Carabinieri del NAS hanno accettato l’omessa verifica da parte del titolare del possesso della certificazione dei clienti. Infatti, nell’area dedicata alla sala giochi vi era la presenza di un avventore privo del green pass. Le autorità hanno disposto la chiusura dell’attività per un giorno ed elevate sanzioni amministrative che ammontano a 800 euro, nei confronti delle parti. 

Carabinieri di Trento

Nel corso di un’ispezione di un ristorante della provincia di Bolzano le forze dell’ordine hanno individuato 6 avventori. Seduti nella sala interna del locale e intenti a consumare il pranzo, erano tutti sprovvisti del documento attestante l’esecuzione della vaccinazione. Ad essere elevate, dunque, sette sanzioni amministrative per un ammontare di 2.800 euro. 

Carabinieri di Torino

L’Autorità Amministrativa di Torino ha ricevuto una segnalazione riguardante il titolare di una palestra del capoluogo piemontese. Egli avrebbe consentito l’accesso, all’interno dell’impianto, a sei persone sebbene prive della prevista certificazione sanitaria. Nella circostanza le autorità hanno disposto altresì la sanzione accessoria della chiusura dell’attività per 5 giorni.

Carabinieri di Padova

Il NAS di Padova ha invece individuato a bordo di un bus con scalo a Verona e diretto a Torino, un viaggiatore in possesso di green pass appartenente ad altro soggetto. Il passeggero, peraltro privo di documenti di identificazione, è stato identificato mediante fotosegnalamento e denunciato per il reato di per sostituzione di persona.

Carabinieri di Pescara

In Montesilvano (PE), a conclusione di attività di osservazione effettuata presso una sala scommesse le Forze dell’Ordine locali hanno sanzionato amministrativamente 2 avventori, poiché trovati sprovvisti della certificazione verde, e il titolare dell’attività, per non aver controllato il possesso del titolo vaccinale.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo