Vuoi la tua pubblicità qui?
09 Agosto 2022

Pubblicato il

Furti alle auto: i ladri ora rubano il volante

di Simone Fabi
Il volante è l'oggetto più rubato dalle automobili. Il motivo sta nella complessa struttura dei volanti moderni, rivendibili a buon prezzo

Estate, tempo di sole mare e furti. Una pratica, tutt’altro che buona, che da sempre accompagna gli italiani in vacanza e non solo.

Oggetto dei desideri dei malviventi, da sempre, l’automobile. Dati della Polizia Stradale dicono che solo nel 2021 sono state rubate 75.471 vetture tra auto, fuoristrada e autofurgoni. Numeri alla mano, si tratta di 6.289 furti al mese, 210 al giorno, cioè quasi 9 ogni ora. Da un anno a questa parte, tuttavia, c’è una novità.

Volante di una vettura Mercedes

E’ un fenomeno che ha iniziato svilupparsi circa un anno fa nella zona settentrionale della nostra penisola. Alcuni episodi segnalati a Torino, altri nella zona del Garda. Nello specifico, si tratta della sempre più sviluppata consuetudine di mirare e sottrarre soprattutto una parte del veicolo: il volante.

Modelli più ricercati

Sono i modelli sportivi quelli che intercettano il gusto e il desiderio dei malviventi, specialmente se dotati di cambio manuale, collegato ad un costoso cruscotto con navigatore satellitare. I malfattori sono sempre più specializzati nel furto dei volanti delle auto perchè rivendibili in circuiti illegali, ma non solo. Si intercettano alcuni modelli anche su annunci online, spesso a prezzi di vendita fuori mercato. 

Ma perché proprio il volante?

Le motivazioni sono da riscontrarsi principalmente nel fatto che, soprattutto in casi di auto sportive e dotate di tecnologia, il volante è senza dubbio uno tra gli accessori più costosi e più rivendibili sul mercato. Funzionalità integrate, cruise control, comandi per l’autoradio, gestioni connettività, sono solo alcune delle caratteristiche di un volante di ultima generazione. Quanto sono lontani ormai i tempi in cui corona e clacson erano quasi più che sufficienti per costituire un modello di buona fattura.

Le vetture più colpite

Le auto tedesche sono il bersaglio più colpito. Audi, BMW, Mercedes, Smart; veicoli caratterizzati da una tecnologia specifica, richiesta molto anche all’estero. Sul web girano anche dei video tutorial che mostrano le tecniche di sottrazione, un modus operandi scrupoloso e accurato, che mira a non danneggiare i comandi e soprattutto a non far esplodere l’airbag.
Tra le tecniche più collaudate c’è quella della rottura del vetro, nei casi più frequenti il lunotto
Automobilisti di tutta Italia, siete avvertiti.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo