Estate 2022, allentamenti e restrizioni in spiaggia: le regole

4

Come riportato da Il Messaggero, l’estate 2022 sarà la prima libera dalle restrizioni antiCovid, con conseguente addio alle mascherine, al distanziamento e al Green Pass sulla spiaggia. Dopo la fine dello stato di emergenza, infatti, il Ministero della Salute ha pubblicato le linee guida da seguire, legate anche agli stabilimenti balneari e alle spiagge libere.

La norma che prevede un’area di 10 metri quadri per ogni postazione non sarà più in vigore. Si torna così ai 7,5 metri quadri per ombrellone, con 3 metri di distanza tra le file e 2,5 metri tra gli ombrelloni della stessa fila.

Estate 2022, addio a mascherine e distanziamento

Il Ministero, per evitare assembramenti ha consigliato (non costituisce obbligo di legge) ai gestori di lidi di “privilegiare l’accesso agli stabilimenti tramite prenotazione; favorire modalità di pagamento elettroniche, eventualmente in fase di prenotazione; riorganizzare gli spazi, per garantire l’accesso allo stabilimento in modo ordinato, al fine di evitare code e assembramenti di persone”.

Una “regolare e frequente igienizzazione delle aree comuni, spogliatoi, cabine, docce, servizi igienici, comunque assicurata dopo la chiusura dell’impianto” continua a essere in vigore. Con i lettini, sdraio e ombrelloni che vanno “disinfettati a ogni cambio di persona o nucleo familiare, e in ogni caso ad ogni fine giornata”.

Le indicazioni del Ministero della Salute

“Lo svolgimento di attività all’aria aperta” è privilegiato, “garantendo comunque il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale”. “I piani di lavoro, i tavoli da gioco e ogni oggetto fornito in uso agli utenti devono essere disinfettati prima e dopo ciascun turno di utilizzo”. E ancora: “Igienizzazione frequente delle mani e della superficie di gioco; rispetto della distanza di sicurezza di almeno 1 metro tra giocatori di tavoli adiacenti. Nel caso di utilizzo di carte da gioco è consigliata inoltre una frequente sostituzione dei mazzi di carte usati con nuovi mazzi”.