22 Settembre 2021

Pubblicato il

Eccoli di nuovo! I “centurioni” dal Vittoriano a Fontana di Trevi

di Redazione
Da qualche giorno i centurioni romani, resi illegali dall'amministrazione capitolina, sono tornati ad occupare le loro vecchie postazioni

È scaduta il 30 giugno scorso l'ordinanza firmata dall'ex commissario straordinario di Roma, Francesco Paolo Tronca, che vietava ai falsi centurioni di farsi fotografare con i turisti chiedendo poi soldi in cambio (da 5 fino a 20 euro, ma non c'è una tariffa fissa) e ai risciò di trasportare i turisti a pagamento, oltre a impedire il consumo serale di alcol sul suolo pubblico. 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Da un po' di giorni i centurioni romani che avevano smesso di esercitare il loro mestiere, reso illegale dall'amministrazione capitolina, sono tornati ad occupare le loro vecchie postazioni, riversandosi sulle vie e piazze centrali della Capitale.

Sabrina Alfonsi, minisindaco del I Municipio ha dichiarato di aver scritto il 4 luglio alla neo sindaca Virginia Raggi, "sollecitandola a rinnovare le ordinanze contro i centurioni, i risciò e il consumo serale di alcol sul suolo pubblico".

Di sicuro i cittadini romani nei giorni in cui era in vigore il provvedimento contro la loro presenza non ne hanno sentito la mancanza.

Oggi, ogni giorno a favore dei centurioni e risciò è un punto in meno per il decoro e la civiltà nella città di Roma.

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo