Vuoi la tua pubblicità qui?
12 Agosto 2020

Pubblicato il

Azione di governo

Dpcm aprile 2120, continua l’azione di governo contro il Covid 19. Clamoroso

di Gaetano Arezzo

Clamoroso: un nostro collaboratore ha brevettato una macchina del tempo e durante il più recente viaggio abbiamo scoperto un Dpcm del 27 aprile 2120

Dpcm aprile 2120, Palazzo Chigi
Palazzo Chigi, Piazza Colonna, Roma

Gentili lettori, c’è una notizia clamorosa: un nostro collaboratore ha brevettato una macchina del tempo capace di trasferirci temporaneamente nel futuro.

E durante il più recente viaggio nel tempo abbiamo scoperto un decreto della Presidenza del Consiglio del 27 aprile 2120. Una data in cui evidentemente prosegue ancora l’azione governativa di contrasto alla pandemia iniziata nel 2020. Ve ne rendiamo partecipi, senza altri commenti.

Presidenza del Consiglio dei Ministri

DECRETO N. 9786789876548765456789876545 DEL 26/04/2120

Misure urgenti di contrasto alla pandemia virale, ad un secolo di distanza dalla Delibera del C. M. del 26/04/2020

______________ 

VISTI i precedenti testi di legge e regolamentari in vigore concernenti il contrasto alle pandemie provocate dai virus Covid-19/20/21/22/23 e sgg.;

VISTA la Delibera del C. M. adottata il 24/04/2120;

VISTA l’esigenza di estensione delle libertà personali garantite dalla Costituzione avanzata da 14375 Associazioni di cittadini contribuenti e consumatori;

Il Presidente del Consiglio DECRETA:

ARTICOLO UNICO

A decorrere dalla data odierna:

L’obbligo d’uso della mascherina profilattica è prescritto solo nei contatti con i non compaesani. Nei casi incerti è consentito l’uso di mezza mascherina.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il raggio di distanza per muoversi a piedi o in bicicletta dalla propria abitazione è esteso a m. 237,69.

E’ abrogato l’obbligo di sanificazione e disinfezione: a) delle ascelle; b) delle posate, ivi incluso il coltello a sega per la fiorentina; c) dei genitali degli animali domestici; f) di ogni altro luogo od oggetto di cui al Prot. n. 87493045723848590/ZQK-007-0069 del 17/11/2117.

E’ abrogato l’obbligo di incollarsi sulla fronte le proprie generalità e gli estremi di certificazione di negatività virale qualora si superi la distanza di cui al suesposto comma 2.

La facoltà di spostarsi in altre regioni è esteso al caso di lievi disturbi alla prostata con bruciorino intrauretrale e di sindromi premestruali e mestruali di parenti ed affini entro il sesto grado, previa apposita certificazione medica.

Per la verifica dell’effettuato lavaggio delle mani non è più necessaria una perizia giurata. E’ sufficiente un’autocertificazione dettagliata, sul predisposto modulo di 18 pagine.

La frequenza scolastica passa dalle settimanali 25 ore online più 3 in presenza a 24 h 45′ online più 3h. 15′ in presenza.

In caso di scarsità di spazio per mettersi in fila là dove previsto, la distanza interpersonale minima passa da m. 1,00 a cm. 98.

Dalla data odierna gli importi delle multe ai contravventori delle norme di contrasto alla pandemia variano da un minimo di € 45.000,69 ad un massimo di € 4.500.000,69.

Il Presidente del Consiglio di Ministri

Giusy Arciduca

Addetto Stampa: Gaetano Arezzo

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento