05 Agosto 2021

Pubblicato il

Discriminazione sul campo di rugby, interrogazione in Campidoglio

di Redazione
Fratelli d'Italia presenta un'interrogazione in Campidoglio indirizzata al sindaco Marino

L’episodio di discriminazione sul campo da rugby – che ha visto protagonista Luca Cirimbilla, il 33enne tallonatore della squadra dei Corsari in occasione dell’incontro all’ex Cinodromo con gli All Reds, la squadra del centro sociale Acrobax – fa ancora parlare di sé.

“Dopo il gravissimo episodio di intolleranza politica, avvenuto ai danni di un atleta della squadra della serie C di rugby I Corsari, al quale non è stato permesso di entrare “perché di destra” nel campo degli All Reds, squadra vicina al Centro Sociale occupato Acrobax, i nostri consiglieri eletti, Glauco Rosati al Municipio VIII e Fabrizio Ghera in Assemblea Capitolina, hanno presentato un’interrogazione a risposta scritta al Presidente del Municipio VIII, al Sindaco Marino e all'Assessore competente” – dichiarano Fabio Roscani, portavoce di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale del Municipio VIII e Andrea De Priamo, portavoce romano di Fratelli d'Italia- Alleanza Nazionale.
“Attendiamo ora le loro risposte, la loro personale e istituzionale solidarietà al ragazzo vittima dell'increscioso episodio e un presa di posizione netta e chiara di distanza da quegli ambienti come il centro sociale Acrobax, nel quale militano e sono simpatizzanti molti atleti degli All Reds che da sempre sono portatori di violenza, intolleranza e sopraffazione, valori, anzi disvalori che di certo non hanno niente a che fare con lo sport. Sperando vivamente di non dover più assistere a episodi di questo tipo e che lo sport rimanga quello strumento capace di unire e non il pretesto per dividere” – concludono i due.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Dopo l’interrogazione in Municipio, infatti, arriva quella in Campidoglio, a firma di Fabrizio Ghera, capogruppo di Fratelli d’Italia. Nel testo dell’interrogazione si legge che “domenica 23 marzo 2014” – data in cui era in programma il match di serie C di rugby fra le due squadre – “inspiegabilmente ad un giocatore dei Corsari è stato impedito l’ingresso per motivi politici”. Circostanza, questa, che secondo Ghera “rappresenta un gravissimo episodio di intolleranza”, soprattutto visto e considerato che la squadra di rugby degli All Reds “gioca nella struttura occupata dell’ex Cinodromo, sede del centro sociale Acrobax, noto alle cronache per episodi simili”.

Dal momento che “lo Sport, e in particolare il Rugby, dovrebbe essere portatore sano di valori come l’accoglienza e il rispetto dell’avversario” e che “atti di discriminazione politica, come di ogni altro genere, non dovrebbero in alcun modo essere presenti nel mondo dello Sport”, si chiede al sindaco Ignazio Marino e all’Assessore competente se entrambi siano a conoscenza del fatto e, in caso affermativo, “se abbiano provveduto o intendano provvedere ad esprimere solidarietà all’atleta della squadra dei Corsari vittima del grave episodio di intolleranza politica”.

Al sindaco e all’assessore si chiede anche se sia loro intenzione “prendere dei provvedimenti volti a mettere fine a queste pericolose degenerazioni, figlie dei poco sportivi valori trasmessi dal centro sociale Acrobax che insiste nei locali occupato dell’ex Cinodromo, di cui gli atleti della squadra degli All Reds, autori del vergognoso episodio, sono simpatizzanti e in alcuni casi attivi militanti”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo