19 Giugno 2021

Pubblicato il

Lo sapevate che...

Differenza tra trucco permanente e microblading

di Redazione

Il microblading è molto indicato per tutte le donne che vogliono realmente sottoporsi ad una ricostruzione delle sopracciglia

microblading
Sopracciglia

Quali sono le differenze tra microblading e il trucco permanente? Le due tecniche si presentano simili, perché entrambe permettono di agire sulla bellezza delle sopracciglia. In realtà però entrambe vengono applicate con metodologie differenti. Non solo, il microblading e il trucco permanente prevedono anche un effetto differente alla fine del trattamento.

Le sopracciglia sono molto importanti per la bellezza dell’uomo e della donna. Trattandole in modo ottimale queste riescono a rendere l’espressività più intensa e danno una conformazione visiva migliore.

Per mantenere le sopracciglia sempre belle e in ordine però queste dovrebbero essere truccate ogni giorno. Soprattutto quando si soffre di alcune patologie come l’alopecia. Oppure quando sono poco piene e belle da vedere.

Se non si vogliono trattare giornalmente è possibile scegliere di ricostituire l’arcata sopraccigliare e la sua bellezza con un intervento di trucco semipermanente o microblading. Ma quali sono le differenze tra le due tecniche? Vediamole insieme!

Microblading e trucco semipermanente sopracciglia: differenze

Il trucco semipermanente è una tecnica di dermopigmentazione che permette di trattare ogni zona del viso e del corpo, comprese le sopracciglia con pigmenti delicati che si adattano al meglio all’epidermide e che permette di ottenere sopracciglia belle da vedere e truccate per un lungo periodo.

Il microblading , invece, viene utilizzato per realizzare delle sopracciglia truccate e curate in modo totalmente impeccabile. A differenza del trucco permanente, il microblading (molto importane è frequentare corsi microblading per essere padroni della tecnica) prevede l’uso dei pigmenti per la realizzazione di sopracciglia naturali e tridimensionali, più che naturali.

Invece, di procedere all’inserimento dei pigmenti con il dermografo, inoltre, nel microblading questi vengono inseriti nella zona sottostante dell’epidermide con uno strumento che si usa manualmente e che prevede sulla superficie delle lame sottili che possono andare a creare così un effetto pelo a pelo tridimensionale.

Quindi, nel trucco semipermanente si lavora alla realizzazione di sopracciglia più piene, curate e truccate. Mentre il microblading, non solo prevede l’uso dei pigmenti per la creazione di ciglia meglio truccate e piene, ma si va a creare anche un effetto completamente naturale e tridimensionale.

Bisogna considerare, infine, che c’è una differenza tra il trucco semipermanente e il microblading ossia la durata. Infatti, mentre il microblading ha una durata massima di 6 mesi e non è possibile andare oltre, il trucco permanente prevede una durata pari a 12 mesi.

Trucco permanente o microblading: quale scegliere?

La scelta tra il trucco permanente e la tecnica del microblading può essere davvero molto difficile se non si conosce l’effetto finale che si ottiene con l’uno e con l’altro. In linea generale però possiamo darvi un consiglio. Il trucco semipermanente può essere utilizzato da coloro che vogliono ritoccare le sopracciglia e ottenere un effetto finale simile a quello del make-up. Solo che in questo caso il make-up ha una durata molto lunga, quasi un anno.

Il microblading, invece, è molto indicato per tutte le donne che vogliono realmente sottoporsi ad una ricostruzione delle sopracciglia. In questo caso, con il microblading è possibile avere sopracciglia più belle e folte, con un effetto completamente naturale. Inoltre, questo trattamento si può utilizzare anche per ricostruire l’arcata sopraccigliare quando si soffre di alopecia.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento