24 Giugno 2021

Pubblicato il

Lo sapevate che...

Sapete la differenza tra trucco permanente e tatuaggio?

di Redazione

Il trucco permanente e il tatuaggio sono due tecniche molto diverse e che erroneamente vengono accomunate tra di loro

trucco permanente
Trucco, ciglia

Il trucco permanente e il tatuaggio sono due tecniche che erroneamente vengono accomunate tra di loro. Bisogna però sapere che queste presentano diverse differenze tra il trucco permanente e il tatuaggio. Le differenze sussistono sia dal punto di vista strumentale sia per quanto riguarda la finalità d’uso di una o dell’altra tecnica. Scopriamo insieme dunque, le principali differenze tra tatuaggio e trucco permanente spiegate dal centro Dermopigmentazioneroma.com .

Tatuaggio e trucco permanente: due tecniche differenti

Il tatuaggio è una tecnica antica, che risale addirittura alle popolazioni indigene. Questa tecnica sin dalla sua nascita è stata pensata per riuscire ad imprimere in modo permanente sulla pelle dei simboli o dei disegni direttamente sulla pelle.

Il tatuaggio nel corso del tempo si è evoluto ed è diventata una pratica artistica usata per migliorare il proprio aspetto e imprimere sulla pelle ricordi, disegni, frasi, immagini, ecc…Per un certo periodo il tatuaggio è stato usato anche per alcuni interventi estetici.

Ad esempio, sono molti coloro che hanno scelto di farsi tatuare in modo permanente le sopracciglia. Il problema del tatuaggio in campo estetico è dato però dal fatto che non si può tornare indietro. E quindi se ci si tatua in modo errato si rischia di doversi rivolgere alla tecnologia al laser.

Per quanto riguarda il trucco permanente, questa è una tecnica innovativa, usata negli ultimi 20 anni solo per interventi di tipo estetico. Questa tecnica serve per riuscire a realizzare effetti estetici gradevoli e naturali e per intervenire in alcune specifiche aree del viso e del corpo. Con il trucco semipermanente si possono realizzare lavori come:

  • Volumizzante labbra
  • Eyeliner occhi
  • Definizione delle sopracciglia
  • Trucco ombretto occhi
  • Rossetto labbra
  • Eyeliner infracigliare
  • Camouflage per le cicatrici o la vitiligine
  • Fard sugli zigomi
  • Eliminazione delle rughe e dei segni del tempo

Tutti questi interventi a differenza del tatuaggio tradizionale sono realizzati con altri strumenti. Nel tatuaggio si usano pigmenti destinati ad essere permanenti e una pistola con degli aghi che agiscono in profondità. Nel trucco permanente si usano invece pigmenti bioassorbibili e un dermografo che ha degli aghi più sottili e che agiscono meno in profondità.

Una differenza essenziale tra il trucco permanente e il tatuaggio è dovuta anche alla durata. Come ben sappiamo il tatuaggio dura per sempre, e anche con il laser è difficile da rimuovere completamente. Invece il trucco permanente ha una durata limitata che arriva fino a un massimo di 12 mesi, grazie ai pigmenti bioassorbibili. Quindi il processo è completamente reversibile con il tempo.

Tatuaggio o trucco semipermanente?

Infine, tra il tatuaggio e il trucco semipermanente c’è naturalmente una differenza sostanziale ossia chi e dove si fa il trattamento. Il trattamento per il trucco semipermanente viene effettuato da un’estetista professionista oppure da un dermatologo, entrambi con una specializzazione nel settore. Il tatuaggio invece viene fatto dai tatuatori, in un centro per i tattoo.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento