05 Agosto 2021

Pubblicato il

Decoro urbano, quali soluzioni?

di Redazione
E' ora arrivato il turno del decoro urbano, inteso come stato di vandalismo e degrado generale

Sulle condizioni ambientali, infrastrutturali e di sicurezza del nostro Municipio IX si è già parlato in passato, dando un quadro della situazione non proprio roseo. E' ora arrivato il turno del decoro urbano, inteso come stato di vandalismo e degrado generale.

Di nuovo, la parabola è ascendente; e, seppur non così tanto da rendere allarmante la situazione, impone alle nostre istituzioni di intervenire con prontezza, onde evitare che la situazione possa diventare critica, trasformando i nostri quartieri in discariche a cielo aperto.

Tanto per cominciare, dovremmo chiarire con noi stessi quali sia stata la reale efficacia del cambiamento della raccolta rifiuti, fonte primaria del degrado urbano. Ne è valsa la bene? Il "porta a porta" è davvero il metodo più efficace per non insozzare le nostre strade? Ni; se infatti da un lato è vero che i cassonetti stanno scomparendo, evitando l'accumulo di immondizia per le strade, dall'altro va detto che non si è supplito decentemente alla mancanza di raccoglitori di immondizia per le vie urbane, mettendo in difficoltà chi, trovandosi a camminare con qualcosa da buttare via, non sa dove farlo. I cittadini modello si metteranno quindi in tasca la cartaccia, aspettando di tornare a casa per buttarla, ma tanti altri non lo faranno, sporcando per terra (basti vedere la mole di rifiuti che si accumula attorno alle campane per il vetro, unico contenitore di immondizia pubblico rimasto per le strade).

Questa è dunque una carenza a cui bisognerebbe supplire, perché, sia pur in maniera non devastante, crea delle mini-discariche sparse per il quartiere.

Vuoi la tua pubblicità qui?

C'è poi il vandalismo e l'inciviltà di alcune persone, a cui in vero sarebbe difficile porre rimedio in sede municipale. In alcuni parchi verdi, ben che vada, ci son cimiteri di bottiglie di birra; male che vada si trovano invece materassi, copertoni, o residuati di notti brave. Chiedere di piazzare telecamera e poliziotto in ogni parco sembra un pò troppo, ma forse basterebbe far girare un pò di più la polizia, o cercare in qualche modo di venire incontro alle Associazioni di volontariato che si adoperano per la tutela del decoro ambientale.

Il nostro Municipio, per adesso, ha invece attivato un servizio che potrebbe essere interessante: le segnalazioni dirette dei cittadini, rigirate con prontezza a Polizia Municipale, Servizio Risanamenti Ambientali del Dipartimento X di Roma, AMA Grandi Bonifiche e alla Sezione PICS, su iniziativa del Municipio IX, nella persona di Alessio Stazi, vicepresidente e assessore all'Ambiente del Municipio. Tutte realtà che possono agire, in maniera differente, sul problema delle mini-discariche e del vandalismo urbano (principalmente graffiti). Speriamo dunque che questa iniziativa non sia soltanto una soluzione tampone, ma che invece possa rappresentare un servizio serio e concreto, che vada quantomeno ad arginare il dilagante degrado nei nostri quartieri. 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo