Da Fergie a Paris Hilton per il grande show della Milano fashion

1

La prima serata della settimana della moda milanese, ha aperto in grande stile, con il più grande ed ambizioso evento mai realizzato durante la fashion week meneghina. La sfilata di Philipp Plein “Ghettoland”, ha incantato tutti i presenti con un allestimento ispirato a una città onirica dai toni pastello con fenicotteri rosa, funghetti magici, carretti dei gelati e un’enorme giostra dove volteggiavano inarrivabili modelle. Uscendo da un enorme stereo a tutto volume su una Cadillac, la regina dell’hip-hop Fergie ha fatto impazzire gli ospiti, con la grande performance della sua canzone “M.I.L.F. $” esplosa dalle gigantesche casse:“You got that, you got that, you got that milk money… I got that, I got that, I got that MILF money”.

Le ragazze di Ghettoland cantano in coro come se fosse il loro inno nazionale. Sono bellissime, potenti e sicure di se stesse. Paris Hilton special guest in passerella capeggia per stile e carisma. No alle “Casalinghe disperate” quindi: la donna Philipp Plein controlla tutto con una bacchetta in oro brillante, prorompente bambola sexy del mondo hip hop. Uniformi di tutti i giorni, jeans e tute sono trasformate in pezzi ultra‐lusso con stampe coccodrillo, ricche decorazioni e sovrapposizioni di opulenti gioielli dorati. I cappellini da baseball, le sneaker alte ed i bomber sono elevati a perfetti esemplari della street‐style couture. L’eccesso non ha limiti, sono donne che desiderano essere notate; giocano con chi le circonda, i ragazzi del college e il personale possono solo farsi da parte e ammirarle passare imperiose.

Philipp Plein ha salutato così Milano, dalla prossima stagione, il brand globale ospiterà le sue esplosive extravaganzas a New York.