Coronavirus. Nave Diamond Princess, forse c’è un italiano infetto

1

Fra i passeggeri della nave Diamond Princess, sembra esserci un connazionale affetto da Covid-19, il nome della malattia causata dal virus SARS-CoV-2, precedentemente nominato 2019-nCoV. Il virus ha ora il suo nome definitivo, che lo identifica nella grande famiglia dei coronavirus. 

L'uomo, residente in America e sposato con un'americana, è di origine italiana e sarebbe già ripartito verso gli Usa. Si attendono conferme dalla Farnesina, che nelle prossie ore dichiarerà se il soggetto è positivo al test sul virus e quali sono le sue condizioni di salute. Se fosse confermato sarebbe il primo caso di un italiano contagiato. La notizia è stata data questa mattina nel programma Agorà tasmesso su Raitre. 

Sulla nave Diamond Princess sono stati condotti esami su 1219 persone, delle quali 335 persone sono risultate infette, e di esse 73 sono prive di sintomi. L'imbarcazione è in quarantena dal 5 febbraio nel porto di Yokohama, vicino a Tokyo. Sono dieci i nostri connazionali bloccati a bordo, più altri 25 italiani membri dell'equipaggio. Il Governo lavora in queste ore per riportarli nel nosto paese con le dovute misure di sicurezza previste dai protocolli internazionali. 

Nel frattempo la Cina valuta la messa al bando degli animali selvatici. Mentre la coppia di turisti cinesi ricoverata allo Spallanzani è in buone condizioni. 

Leggi anche: 

Roma, Raggi risponde a Salvini: il solito, tante chiacchere e pochi fatti

Venezia installa sensori conta-persone per regolare flusso turisti, e a Roma?