Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Gennaio 2022

Pubblicato il

Intervista al Prof. Vaira

Consigli per una buona digestione e per il Cenone di Capodanno alle porte

di Anna Mirabile
Il Prof. Vaira spiega come fronteggiare gastrite e acidità per difenderci dalle abbuffate delle feste con il cenone di Capodanno alle porte
Cenone di Capodanno
Cenone di Capodanno

Il Professor Berardino Vaira è fra i massimi esperti in Italia per la cura del reflusso gastro-esofageo e dei problemi digestivi. Vaira, Medico chirurgo, internista e gastroenterologo del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell’ Ospedale S. Orsola, Università di Bologna, vanta numerose scoperte sul fronte delle terapie per sconfiggere le patologie digestive. Ci siamo rivolti a lui per comprendere come fronteggiare gastrite e acidità per difenderci dalle abbuffate delle festività con il cenone di Capodanno alle porte.

Professor Vaira quali sono i cibi da evitare per non avere problemi di stomaco ?

Bere molto acqua , evitare pasti alla Obelix, sminuzzare il cibo, godendoselo senza mangiare in fretta.

I dolci natalizi causano il reflusso?

La cioccolata è un nemico per lo stomaco insieme a pepe, peperoncino, vino bianco e caffè. Le bevande gassate possono disturbare, ma non danno acidità. Chi soffre di gastrite di solito ha anche problemi di reflusso.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il ruolo del caldo e del freddo, interferiscono con la digestione? Certamente sì. Se fa freddo, stiamo peggio perché l’escursione termica incide molto sullo stomaco. Con la vasocostrizione i processi digestivi vengono rallentati. L’acqua e le bevande sono consigliate a temperatura ambiente , il tè e le minestre vanno assunti caldi, ma non bollenti. Il buon senso è fondamentale. Abbuffarsi non va bene così come è dannoso il digiuno. Ci vuole misura.

Dal pasto quanto bisogna attendere prima di coricarsi?

Almeno un paio d’ore perché mangiare e andare a letto prima di avere digerito può esporre a problemi di stomaco come gastrite, acidità e soprattutto reflusso, quel fuoco che sale fino alla bocca o la sensazione del cibo che risale nel tubo digerente.

Perché a volte i disturbi dello stomaco vengono scambiati per disturbi del cuore?

Perché il dolore che si avverte, ci svia . C’è anche da dire che una grande fetta della popolazione soffre di helicobacter pylori senza saperlo e questo batterio provoca acidità, dispepsia, nausea, reflusso, gonfiori addominali, sonnolenza e si associa alla psoriasi e all’infertilità, e a disturbi di vario genere. Solo con il test del respiro si può intercettare e si cura con un antibiotico detto sequenziale assunto per dieci giorni. Una scoperta del mio team. Siamo i primi al mondo. Non è contagioso e si può contrarre solo da piccoli, se la mamma è positiva quando assaggia la nostra pappa. Non si trasmette da adulti. Arrivo a dire che il solo reflusso è più rognoso perché al contrario del batterio non si può curare in modo definitivo, ma si può attenuare con le giuste indicazioni mediche.

Professor Vaira la sua scoperta per sconfiggere l’helicobater pylori mi sembra rivoluzionaria.

Abbiamo davvero scoperto come azzerare l’ulcera duodenale . In passato com’ è accaduto a Napoleone si moriva di questo. Di sicuro soffriva di helicobacter pylori ma all’epoca era impossibile diagnosticarlo.

Chi soffre di acidità allora deve fare subito questo test del respiro?

Assolutamente si, è necessario intercettare la presenza di questo batterio che molto spesso è asintomatico. Il test del sangue non lo individua. Se l’esame fosse negativo e persistesse l’acidità, allora il paziente dovrebbe assumere, nella piena crisi dopo il pasto, uno dei più comuni antiacidi .

Ci sono dei rimedi naturali a cui ricorrere ?

Una tisana di finocchio o zenzero ma ci vuole sempre un medico che scovi la vera causa del disturbo o che dia indicazioni.

Chi avesse ecceduto al cenone di Capodanno come può depurarsi?

Sostituendo la colazione e il pranzo con un brunch leggero che fonda i due pasti.

Qual è il pasto più importante della giornata?

Il Breakfast perché noi bruciamo e digeriamo tutto al mattino. Ce lo insegnano gli inglesi. Se uno avesse il tempo e la voglia dovrebbe fare questo per la salute del corpo, alleggerendo di molto il pranzo e la cena.

Additivi, conservanti, cibi trattatati, come ci difendiamo?

La famosa dieta mediterranea che tutti c’invidiano è la migliore del mondo in assoluto. Olio d’oliva, frutta secca, verdura, frutta,pane e cereali per una vita sana e longeva.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo