22 Settembre 2021

Pubblicato il

Posizioni nette

Conad ai dipendenti no-Green pass: “A casa in aspettativa”. Su Twitter è bufera

di Chiara Fedeli
Ma i clienti senza Green pass li farà entrare?
Francesco Pugliese, AD della Conad
Francesco Pugliese, AD della Conad

L’amministratore delegato di Conad, Francesco Pugliese prende una posizione netta e decisa nello schieramento sull’obbligo del Green Pass. “Dipendenti non vaccinati a casa in aspettativa”. Su Twitter è già polemica e l’hashtag #Conad è ormai in tendenza da diverse ore.

Ha scatenato le ire dei no-green pass sui social network site l’ultima affermazione di Francesco Pugliese, amministratore delegato della famosa catena di supermercati nazionale Conad. E lo ha fatto con parole nient’affatto pacate. In merito all’obbligatorietà del certificato verde, tema caldo in queste ultime settimane, il CEO ritiene che essa andrebbe estesa anche ad altre categorie, e non soltanto a personale sanitario e docenti scolastici. In particolare per i dipendenti Conad, Pugliese vorrebbe l’obbligo vaccinale.

Le parole di Pugliese a Quarta Repubblica

“I dipendenti che non vogliono vaccinarsi andranno in aspettativa non retribuita” ha dichiarato l’ad della catena di distribuzione alimentare nello studio di Nicola Porro a Quarta Repubblica, su Rete4. Poi ha continuato, conciso: “La mia libertà inizia dove finisce la sua”, rivolgendosi a Porro. Pugliese ha così motivato le sue posizioni, aggiungendo: “Sono favorevole al Green Pass. Se io ho fatto due dosi di vaccino, perché poi devo rischiare di contagiarmi andando al ristorante o al supermercato?”. Insomma, dichiarazioni perentorie, che non lascerebbero alcun margine di interpretazione o replica.

Vuoi la tua pubblicità qui?

“Sono favorevole al greenpass, se io ha fatto due dosi di vaccino, perché poi devo rischiare di contagiarmi andando al… Pubblicato da Quarta Repubblica su Lunedì 6 settembre 2021

Dalla pagina Facebook di “Quarta Repubblica”

Va da sé che si tratta di parole che hanno destato diverse polemiche, sfociate in vera e propria rabbia di quanti invocano il diritto di libertà di scelta sulla possibilità di vaccinarsi o meno. Una posizione contestata in particolar modo su Twitter, quella del CEO, dove commenti alle sue parole si sono susseguiti uno dopo l’altro, al punto da far schizzare l’hashtag #Conad in trend topic da diverse ore.

Dal profilo Twitter di un utente

Due scuole di pensiero

Riassumendo le contestazioni, c’è chi ritiene che Pugliese abbia ragione, e chi invece pensa, sostanzialmente, che allo stesso modo l’ad della Conad dovrebbe rifiutare non solo i dipendenti senza Green pass, ma anche, per par condicio, i clienti non vaccinati. In particolare, sono due questi due i principali schieramenti, e ipotizzano delle azioni mirate ad aggirare il problema: tra i no-green pass, da un lato, avanza la proposta di boicottare tutti i supermercati Conad; poi ci sono coloro che trovano il ragionamento di Pugliese sensato e condivisibile e affermano, di tutta riposta “Andrò a comprare alla Conad più spesso, e invito tutti i pro vax a fare altrettanto”.

Dal profilo Twitter di un utente
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo