Celio Azzurro. Peciola: No a sgombero. Stop a commissariamento contabile

2

"Preoccupa che dall'Assessorato al Patrimonio sia arrivato il provvedimento che ufficializza definitivamente lo sgombero del centro interculturale Celio Azzurro. E' indecente che venga presa di mira un'esperienza preziosa per l'intera città. Celio Azzurro è una comunità educativa capace di includere e rappresenta un modello pedagogico di grandissimo interesse. Non permetteremo che venga interrotto il percorso educativo dei bambini che frequentano il centro interculturale.

Tra l'altro, il vicesindaco e l'assessore al Patrimonio avevano preso l'impegno a sospendere i provvedimenti amministrativi di rilascio degli immobili in attesa dell'approvazione del nuovo regolamento sulle concessioni. Roma deve uscire dal commissariamento che la finanza e la burocrazia, nazionale e locale, hanno imposto alla Capitale. 

La burocrazia contabile si è sostituita alla democrazia e questo è inaccettabile. Continuerò a sostenere la mobilitazione in difesa del Celio Azzurro finchè non verrà trovata una soluzione che permetta di scongiurare l'esecuzione dello sfratto". Lo dichiara in una nota Gianluca Peciola, ex capogruppo di Sel in Campidoglio.