Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Gennaio 2022

Pubblicato il

Tribunali senza Giustizia?

Caso Bortuzzo, un altro sconto di pena per gli imputati che spararono a Manuel?

di Redazione
Sconto di pena per i due ventenni che spararono al 19enne Manuel Bortuzzo, rimasto paralizzato dalla vita in giù
Manuel Bortuzzo

Potrebbero esserci le condizioni per un nuovo sconto di pena per Daniel Bazzano e Lorenzo Marinelli, i due ragazzi che spararono a Manuel Bortuzzo nel 2019. Bortuzzo era rimasto coinvolto in un raid “punitivo” avvenuto a Roma dopo una rissa alla quale non aveva preso parte la notte tra il 2 e il 3 febbraio del 2019. Il nuotatore è rimasto paralizzato a causa di un proiettile che lo ha colpito alla schiena. La vittima dovrà restare a vita sulla sedia a rotelle.

Il sogno dello sportivo è stato spezzato quando si è recato a Roma proprio per prendere parte alle selezioni nella squadra di nuoto delle Olimpiadi di Kyoto. I due imputati confessarono nel febbraio del 2019.

Manuel Bortuzzo, tribunali senza Giustizia?

I giudici della cassazione avrebbero Infatti accolto il ricorso dei legali dei due giovani di Aprilia (con precedenti per spaccio e rapina).
In primo grado i due imputati erano stati condannati a 16 anni ma i magistrati avevano ridotto la pena, la quale potrebbe ulteriormente ridursi a 14 anni e 8 mesi in quanto non vi sarebbe premeditazione nel tentato omicidio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Insorge Giorgia Meloni che ha commentato “Questa non è giustizia. Quella che è passato il clamore mediatico regala riduzioni e sconti di pena a criminali e potenziali assassini come chi spara alla schiena di un ragazzo meraviglioso e pieno di vita come Manuel Bortuzzo rimasto paralizzato dalla vita in giù a soli 19 anni. A lui e alla sua famiglia rinnova la mia vicinanza e solidarietà”.

“Ennesimo sconto di pena per gli autori dello sparo che colpì Manuel Bortuzzo e lo condannò a vita su una sedia a rotelle? Non scherziamo. Sarebbe irrispettoso per Manuel, 19enne all’epoca e nuotatore. Mi auguro che ci sia vera giustizia per lui e per la sua famiglia”. Lo scrive su Facebook il leader della Lega, Matteo Salvini

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo