03 Marzo 2021

Pubblicato il

Casa, Movimenti levano le tende da via dei Fori Imperiali

di Redazione

Termina l'acampada dopo l'incontro con il vicesindaco Nieri e l'assessore Daniele Ozzimo

I Movimenti per la Casa hanno giudicato positivo l’incontro con i rappresentanti delle istituzioni comunali, tra cui il vicesindaco Luigi Nieri e l’assessore alla Casa, al Lavoro e all'Emergenza abitativa di Roma Capitale Daniele Ozzimo. Da parte di Nieri sancito l’impegno a fare da interlocutore con le forze politiche in Parlamento per chiedere di modificare il decreto Lupi e l’art. 5, indigesto ai Movimenti per la Casa. Le dichiarazioni hanno soddisfatto i manifestanti che stanno smontando l’acampada da via dei Fori Imperiali. “Un altro impegno che abbiamo preso – ha dichiarato Nieri – è quello di costruire un atto necessario per definire il processo per la delibera regionale sull'emergenza abitativa”.

Già in giornata il numero due di Palazzo Senatorio aveva annunciato di aver individuato nove edifici scolastici dismessi nella Capitale da destinare all'edilizia residenziale pubblica: “I primi otto – aveva spiegato Nieri – sono sono un'ex scuola nell'VIII Municipio, cinque edifici scolastici nel V Municipio, due nel III Municipio e uno nel VII Municipio. Il decimo edificio sarà un bene sequestrato alle mafie che si trova in VIII Municipio. Ci sono, inoltre, altri beni confiscati che possono essere utilizzati per fini residenziali. Si tratta di diversi appartamenti di ampia metratura, dove è possibile sperimentare modelli di cohousing”.

L’idea era quella di rimanere in largo Corrado Ricci fino a sabato, quando si svolgerà la prossima manifestazione nazionale, come già annunciato da tempo. Ma visti gli esiti dell’incontro che hanno in parte soddisfatto i Movimenti, le tende si levano e l’appuntamento va a domani, quando i manifestanti, secondo quanto si apprende, si sposteranno con le loro tende, verso le 15, al Senato. 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento