Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Dicembre 2022

Pubblicato il

Campidoglio, sì al risanamento acquedotti Malborghetto, Oliviero, Piansaccoccia

di Redazione
Un intervento atteso dai cittadini del XIV e XV municipio sin da quando era stato vietato l’uso dell’acqua potabile a causa dei preoccupanti livelli di arsenico

Approvato in Giunta capitolina il progetto definitivo sugli interventi di risanamento degli acquedotti Arsial di Malborghetto, Monte Oliviero e Piansaccoccia. Un intervento atteso dai cittadini del XIV e XV municipio sin da quando, negli anni scorsi, era stato vietato l’uso dell’acqua potabile a causa dei preoccupanti livelli di arsenico.

La delibera di Giunta è stata necessaria per la determinazione dell’interesse pubblico e per procedere agli espropri dei terreni dove saranno realizzati gli interventi di risanamento degli acquedotti. I lavori saranno eseguiti da Acea Ato2, sotto la supervisione del Dipartimento Simu, e avranno una durata stimata di 365 giorni a decorrere dalle fasi preliminari e propedeutiche all’intervento. Il costo del lavoro è di 1.711.837,20 euro.

“Con la delibera approvata – afferma la sindaca di Roma Virginia Raggi – mettiamo un ulteriore e decisivo tassello per la risoluzione di un problema molto sentito dagli abitanti di quel quadrante. L’acqua potabile è un bene primario e come tale deve essere garantito a tutti i cittadini. Vigileremo – conclude la Sindaca –affinché siano rispettati i tempi di realizzazione di questa opera di primario interesse per la città”.

"Il percorso per arrivare a questa approvazione in Giunta è stato abbastanza lungo e complesso – precisa l’assessora alle Infrastrutture Margherita Gatta. In questi anni il Dipartimento Simu ha seguito con attenzione la vicenda e ora possiamo dire che abbiamo raggiunto un risultato determinante per la sua conclusione. Finalmente una buona notizia per i cittadini, un’ulteriore testimonianza del nostro impegno quotidiano per Roma".

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo