06 Maggio 2021

Pubblicato il

Campidoglio, al via il rimpasto. Vacante la poltrona di Pancalli

di Redazione

Pancalli rassegna le dimissioni, non ancora ufficializzate. Nei confronti dell'ex assessore intanto arrivano attestati di solidarietà, anche da NCD

Luca Pancalli lascia, o almeno così sembra, e resta scoperta la casella dell'assessorato allo Sport. Si apre così la parentesi del rimpasto di Giunta in Campidoglio, dopo che il discorso in Aula del sindaco Ignazio Marino, chiamato a rendicontare sul #multagate in occasione del Consiglio Comunale di martedì scorso, ha messo a tacere ogni dubbio: né dimissioni, né voto anticipato. Ma a che prezzo? Quello di un'inversione di marcia, in termini di priorità nell'agenda politica, e di cambiamenti interni alla compagine amministrativa.

Proprio il nome di Luca Pancalli, insieme a quello di Rita Cutini al Sociale, sono tra i più papabili per essere sostituiti. Traballano le poltrone. E allora, prima ancora che venga presa una decisione ufficiale, è lo stesso Pancalli a lasciare, rassegnando le sue dimissioni, su cui ancora si discute e che non sono ancora state ufficializzate. La poltrona è in stand-by. Ma un dato è certo: lo scorso 19 novembre, il sindaco dem ha incontrato Lionello Cosentino, in Campidoglio, segretario del PD romano. 

Intanto, nei confronti di Pancalli, arrivano i primi attestati di solidarietà. Non solo da Svetlana Celli, compagna di maggioranza dell'ex assessore e presidente della Commissione Sport di Roma Capitale, ma anche dal Nuovo Centrodestra. "L’Assessore Pancalli paga per colpe non sue e, soprattutto, per l'inettitudine di un Sindaco troppo attaccato alla poltrona e che, alla vigilia del rimpastone, non vuole rassegnarsi all'unica via d'uscita a sua disposizione: le dimissioni", hanno dichiarato Stefano Erbaggi e Jessica De Napoli, consiglieri municipali del Nuovo Centrodestra.

"Esprimiamo la nostra più sincera solidarietà nei confronti di Luca Pancalli per le dimissioni – prima notificate al sindaco Marino, poi messe in stand by dal primo cittadino – dall'incarico di Assessore allo Sport di Roma Capitale. Fin dai tempi del CIP (Comitato Italiano Paraolimpico, ndr), abbiamo avuto modo di apprezzare il suo operato, la sua altissima professionalità e la scarsa politicizzazione che ne hanno sempre contraddistinto l’impegno – proseguono Erbaggi e De Napoli – e auspichiamo che, nonostante questa decisione, maturata in seguito alla ormai evidente crisi che coinvolge il Sindaco Marino e il Campidoglio, Pancalli possa comunque ricoprire un ruolo di altro profilo all’interno del Comitato olimpico di Roma 2024".

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento