Vuoi la tua pubblicità qui?
03 Dicembre 2022

Pubblicato il

Caldo record, il 2022 è l’anno più rovente di sempre in Italia

di Alice Capriotti
L'incremento maggiore delle temperature risulta essere registrata tra le temperature più alte. L'aumento è di 1.2 °C
Una ragazza che trova refrigerio in un ventilatore

Secondo il Cnr il 2022 risulta essere l’anno più caldo mai registrato dal 1800.

L’anno più caldo

Nelle ultime Bernardo Gozzini, direttore consorzio La MMA, in base ai dati rilasciati dal Cnr-Isac afferma che si è registrato un aumento delle temperature di circa un grado centigrado (0.96° C), rispetto alla media calcolata nel periodo del 1990-2020. 

Tale incremento si è ritrovato principalmente nelle temperature massime, le quali hanno segnato un incremento pari al 1.2 °C. Per questo motivo il Consiglio Nazionale delle Ricerche ha dichiarato, nonostante l’anno non sia ancora giunto al termine, già dal mese di agosto il 2022 risultava essere l’anno più caldo di sempre in Italia.

La situazione in Europa

Bernardo Gozzini, inoltre, continua affermando che in Europa, compreso settembre il 2022 risulta essere al terzo posto come anno più caldo dal 1800 mentre a livello mondiale scende al quinto posto. Inoltre, continua sottolineando, con i dati in mano che: “l’Italia sembra essere un po’ al centro di questo cambiamento climatico tanto che si registra una tropicalizzazione maggiore”. 

Siccità

Altro tema importante in questo periodo storico, che dall’anno scorso interessa principalmente il nord del Paese, è la siccità. Gozzini riporta invece che nel centro sud la situazione è completamente diversa e risulta molto piovosa: “I rovesci tra agosto e settembre sono stati dalle 2 alle 3 volte maggiori rispetto alla media”. Particolarmente ‘bagnate’ risultano Umbria, Marche e Toscana e in quest’ultima regione sono arrivati a cadere 100 ml d’acqua in 24 ore. Inoltre conclude dicendo: “Una pioggia dannosa non utile e non efficace perché dilava il terreno e non rimpingua le falde”. 

La situazione per le prossime settimane

Questa stagione estiva, iniziata il 10 maggio, sembra non voler finire. Secondo i meteorologi, infatti i prossimi giorni affronteremo una fase di caldo senza precedenti. Nella maggior parte del nostro Paese le temperature resteranno anomale e tipiche di fine primavera o inizio estate, almeno fino a inizio novembre.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo