Attacco hacker Regione Lazio: “Entro 72 ore riapertura prenotazione vaccini”

2

Entro 72 ore nel Lazio riprendono le prenotazioni per il vaccino anti Covid, dopo l’attacco hacker subito dal sistema informatico regionale. Lo fa sapere l’assessore Alessio D’Amato.

Prenotazione vaccini Lazio, intanto si indaga per terrorismo

Intanto, la procura ha aperto un fascicolo: l’indagine è coordinata dal pool dei reati informatici ma anche da quello dell’antiterrorismo. I reati ipotizzati sono associazione con finalità di terrorismo o di eversione dell’ordine democratico.

La decisione è arrivata dal capo della procura di Roma, Michele Prestipino, alla luce del fatto che l’attacco informatico di due giorni fa ha coinvolto un sistema importante e complesso come quello della Regione Lazio, esponendo a rischio diffusione dati sensibili di varie personalità dello Stato, come, ad esempio, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e il presidente del Consiglio, Mario Draghi, che proprio a Roma si sono vaccinati. Nel fascicolo si procede contro ignoti per diversi reati tra cui accesso abusivo a sistema informatico e tentata estorsione. A coordinare gli accertamenti sarà il procuratore aggiunto, Angelantonio Racanelli.