Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Novembre 2021

Pubblicato il

Atac. Incendio nel deposito di Tor Pagnotta: bruciano 2 autobus

di Redazione
Secondo le prime ricostruzioni si tratterebbe di un evento accidentale. Un mezzo ha preso fuoco e ne ha coinvolto un altro

Un incidente, a quanto pare. Stando a ciò che è emerso finora, un autobus che era rientrato da pochi minuti nel deposito di Tor Pagnotta è improvvisamente andato a fuoco per cause meccaniche. Le fiamme sembrerebbero essersi sviluppate dal motore, che era rimasto acceso, e si sono rapidamente propagate a una vettura vicina, distruggendo entrambi gli automezzi.

Viceversa, il rapido intervento degli addetti ha permesso di evitare guai maggiori. Spento il rogo, da parte dei vigili del fuoco, sono cominciati gli accertamenti per capire l’esatta dinamica dell’accaduto. Atac ha avviato un’indagine interna, mentre gli agenti del commissariato Esposizione stanno verificando che non vi siano elementi di reato.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Incendio autobus Atac: una lunga lista

Benché l’impressione dominante, come abbiamo visto, sia quella dell’incidente fortuito, non si escludono altre possibilità e, a tale scopo, si stanno vagliando le registrazioni effettuate dalle telecamere di sorveglianza.

Paradossalmente, un’eventuale azione dolosa sarebbe quasi un’ipotesi preferibile. Perché andrebbe addebitata ad atti criminali compiuti da terzi, invece che alle cattive condizioni del parco veicoli di Atac e/o alle carenze di manutenzione. Com’è noto, infatti, gli incendi dei mezzi pubblici sono tutt’altro che eccezionali e se ne contano più di una ventina all’anno.

Un dato che rimane inquietante anche se lo si considera in rapporto agli oltre duemila mezzi in dotazione all’azienda, tra autobus, filobus e tram.  

Leggi anche:

Roma, San Lorenzo. Un boato spaventoso e crolla il muro di Villa Mercede

Incendio TMB Salario. Quanta paura dobbiamo avere, della diossina?

Per Raffaele Marra condanna a 3 anni e 6 mesi: fu corruzione

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo