SENTENZA DI PRIMO GRADO
Per Raffaele Marra condanna a 3 anni e 6 mesi: fu corruzione
La vicenda è quella dei quasi 400mila euro ricevuti dal costruttore Sergio Scarpellini per comprare un appartamento

La Procura di Roma aveva chiesto una condanna a 4 anni e sei mesi, nonché la confisca dell’appartamento acquistato con i soldi della ‘mazzetta’. I giudici della II sezione penale hanno ridotto la pena di un anno esatto, disponendo anche un risarcimento di 100mila euro in favore di Roma Capitale. A causa della sentenza, inoltre, è risolto di diritto il rapporto lavorativo con la pubblica amministrazione.

Raffaele Marra era accusato di corruzione, per aver ricevuto 367mila euro dal costruttore Sergio Scarpellini (la cui posizione processuale era stata stralciata per ragioni di salute e che in effetti è morto il 20 novembre scorso) allo scopo di acquistare un appartamento nella zona di Prati Fiscali.

“Il cuore del processo – aveva detto il pm Barbara Zuin nella sua requisitoria – sta nel capire se questa dazione sia stata un prestito tra amici o invece il ‘prezzo’ per piegare la pubblica funzione di Marra agli interessi del costruttore Scarpellini, se fra i due ci sia stato un rapporto di amicizia o di corruzione”.

Almeno per ora, la sentenza ci dice che l’amicizia c’entrava poco. O che non era poi così disinteressata.

Leggi anche:

Raggi assolta: Salvini si dice “contento”, però a Roma “sono messi male”

Processo, Raggi: “Chiamavano la dottoressa Raineri, ma lei non arrivava”

 


ARTICOLI CORRELATI
L'ex capo del personale del comune di Roma è accusato di corruzione per la compravendita di un appartamento in zona Prati Fiscali
L'uomo era stato condannato per la truffa Fastweb-Telecom Italia. Ferito gravemente anche un 28enne
"Il Messaggero" riferisce di un'inchiesta che coinvolge noleggiatori, tassisti e dipendenti pubblici
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
Scossa di magnitudo 3,6. Tante segnalazioni sui social network
2
"Abbiamo chiesto con coraggio di invertire da subito rotta e tendenza, di resistere e battersi per rovesciare un destino già segnato"
3
Undici mezzi sono andati a fuoco dall'inizio dell'anno. Sull'episodio di sabato sera la municipalizzata ha fatto sapere che "l dinamica dell'accaduto è stata ricostruita visionando le immagini di videosorveglianza"
4
L'ateneo: "Rattrista grandemente che nonostante i ripetuti moniti, divieti e denunce a evitare comportamenti non consentiti e rischiosi per l'incolumità, si sia verificato un gravissimo incidente che è costato una giovane vita"
5
Nella sede della Protezione Civile di Roma Capitale a Porta Metronia si è riunito il Coc (Centro operativo comunale)
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]