10 Giugno 2021

Pubblicato il

"A naso"

Antonio Guidi: “Riabilitare l’olfatto dopo il Covid è priorità emotiva”

di Antonio Guidi

Il recupero dell'olfatto non è un vezzo, si tratta del senso più direttamente collegato all'emotività

Olfatto Covid
Antonio Guidi

Alcune persone faticano a riacquisire il pieno uso dell’olfatto dopo il Covid che purtroppo è capace di attaccare i centri nervosi legati legati a questo senso. Da neuropsichiatra posso con sicurezza affermare che il recupero dell’olfatto non è un vezzo, si tratta infatti del senso più direttamente collegato all’emotività.

La buona notizia è che su alcune riviste scientifiche stanno emergendo diverse pubblicazioni a riguardo di “fisioterapie” e riabilitazioni che permettono di riprendere pieno uso di questo senso, il quale ci guida fin da quando siamo nel ventre materno e che ci suggerisce le scelte migliori nella vita: quelle che facciamo “a naso”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento