30 Luglio 2021

Pubblicato il

All Over Gospel Choir al Cotton Club di Roma

di Redazione

Il gospel infatti, se pur presente sul territorio con diverse realtà corali, si è sempre attestato su un repertorio tradizionale vicino agli spirituals

Mercoledi  10   febbraio  al Cotton Club di Roma, ALL OVER GOSPEL CHOIR, un progetto che nasce nel 2006 dal desiderio del Maestro Giovanna Ludovici di proporre a Roma un repertorio gospel contemporaneo, con: Soprani: Alessandra Serzanti, Sherol Dos Santos, Silvia Santi, Joanne Smith, Tenori: Claudio Jemme, Emiliano Piana, Edoardo Zaccaria, Contralto: Federica Coppari, Francesca Romana Fabbri, Roberta Ledda, I musicisti: Domenico Schirripa, piano e tastiere, Mario Buonamassa, chitarra, Fabio Ciaglia, basso, Alessandro Gasponi, batteria.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Il gospel infatti, se pur presente sul territorio con diverse realtà corali, si è sempre attestato su un repertorio tradizionale vicino agli spirituals. Il gospel proposto dagli AOGC invece è quello che si canta nelle chiese di Harlem di oggi: sonorità black, r&b e fusion, ricche di groove e di blues, accattivanti e fresche. Il messaggio gospel resta intatto ma si veste di modernità e di attualità. E proprio per mettere in pratica quanto cantato, AOGC è da sempre attenta al sociale, alla solidarietà e alla beneficienza. Tantissimi gli eventi per associazioni quali la Fondazione per la ricerca sulla fibrosi cistica, AMOC, PDCH19, AVIS, Croce Rossa Italiana, Ospedale pediatrico Bambino Gesù, Ospedale Fatebenefratelli, Amnesty International, Noino.org, Unitalsi, Caritas, Agire uniti per haiti. Dal 2012 al 2014 AOGC ha ideato e realizzato un progetto chiamato "note in libertà", un laboratorio di canto gospel all'interno del carcere femminile di Rebibbia. Tantissime le collaborazioni con artisti affermati: Fiorello, Neri per Caso, Baraonna, Gigi D'Alessio, Harold Bradley, Charlie Cannon, Paolo Recchia, Massimo Carrano. Proprio per la grande versatilità del repertorio, gli AOGC sono stati capaci di sdoganare il gospel e portarlo fuori dalle chiese e fuori dal periodo natalizio, in contesti di grandi jazz club (Alexanderplatz jazz club, la casa del jazz, Splendor Parthenopes), templi del rock e del blues (Big Mama, Fonclea, Crossroads, Stazione Birra, Jailbreak), teatri e auditorium (Teatro Olimpico, Teatro Ghione, Teatro Orione, Teatro Ambra Garbatella, Teatro San Genesio, Teatro Valle, Auditorium Parco della Musica, Salone Margherita), senza ovviamente dimenticare il Duomo di Orvieto, Santa Maria sopra Minerva, Santa Prisca, Cristo Re e tantissime basiliche e parrocchie. Nel 2011 ha partecipato alla trasmissione televisiva su RAI 1 in prima serata "Gigi questo sono io", presentata da Gigi D'Alessio. Nel 2014 il coro è stato anche protagonista del contest "la canzone di noi" su TV2000.

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento