28 Luglio 2021

Pubblicato il

Al Salone Margherita va in scena “La Traviata” di Giuseppe Verdi

di Redazione

Ho sempre amato La Traviata, che ritengo un capolavoro assoluto, pur nel catalogo così affollato di opere insigni di Giuseppe Verdi

Dopo il grande successo del “Barbiere di Siviglia”, apertura della stagione Lirica 2016 del Salone Margherita, dal 20 aprile al 31 Maggio andrà in scena al teatro di Via Due Macelli “La Traviata” con la regia di Pier Francesco Pingitore, con l'orchestra e coro de "I Virtuosi dell'opera di Roma", opera in tre atti su libretto di Francesco Maria Piave.

«Ho sempre amato La Traviata, che ritengo un capolavoro assoluto, pur nel catalogo così affollato di opere insigni di Giuseppe Verdi», dice il Maestro Pingitore. «L’occasione che mi si offre di realizzare – in accordo con il produttore Nevio Schiavone e con la direzione musicale dell’ottimo Maestro Adriano Melchiorre – una mia versione di un tale gioiello mi rende felice e anche un po’ ansioso. Ho cercato di adattare La Traviata al particolare luogo in cui viene rappresentata: il Salone Margherita. Nel tempio dello spettacolo musicale e d’intrattenimento, la grande opera di Verdi, pur nella sua integrità, doveva trovare una dimensione adeguata, con le novità dei dialoghi, dei balli, delle proiezioni, del gioco degli spazi oltre la scena, e di quant’altro l’impresa ha saputo ispirarmi».

Vuoi la tua pubblicità qui?

La Traviata costituisce per il Maestro Pingitore una nuova incursione nel mondo della lirica, dopo l’entusiastica accoglienza ricevuta con “Il Barbiere di Siviglia” realizzato per il teatro Marrucino di Chieti. L'opera racconta l'amore impossibile e destinato a finire in tragedia, tra Violetta, una famosa mondana, e Alfredo, giovane di buona famiglia,nella Parigi di metà Ottocento.

Orchestra, coro e corpo di ballo de I Virtuosi dell'opera di Roma, orchestra stabile del teatro Salone Margherita dal 2012. Composta da circa 30 elementi, provenienti dai più prestigiosi conservatori italiani, l’Orchestra è specializzata nella riproposizione del repertorio operistico, con particolare riguardo alla lirica tradizionale italiana.

Interpreti: Violetta Valery Carmela Maffongelli Soprano, Flora Bervoix Irene Bottaro Mezzosoprano, Alfredo Germont Pierluigi Paolucci Tenore, Giorgio Germont Paolo Drigo Baritono, Annina Marina Tiberi Mezzosoprano, Gastone Guido Bernoni Tenore, Barone Duphol Andrea Cionci Baritono, Marchese d'Orbigny Stefano Viti Basso, Dottor Grenvil Fabrizio Di Bernardo Basso, Servo di Violetta Giuseppe Meli Tenore, Domestico di Flora Enzo Ferrari Basso, Commissionario Lorenzo Scaccia Basso, Regia Pier Francesco Pingitore, Direttore M° Adriano Melchiorre.

Costumi e Scene Graziella Pera, Coreografie Evelin Hanack, Disegno luci e proiezioni Valerio Modesti, Aiuto regia Marina Tiberi.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento