30 Luglio 2021

Pubblicato il

Acana puppy: l’alimento giusto per il cucciolo

di Redazione

I cuccioli di cane crescono in fretta, è essenziale che riescano ad avere tutti i nutrienti di cui hanno bisogno

I cuccioli di cane crescono in fretta, è essenziale che riescano ad avere tutti i nutrienti di cui hanno bisogno. Proprio come avviene in tutti gli altri animali, nei primi mesi di vita il cane sviluppa l’intero apparato muscolo scheletrico, cosa per la quale utilizza Sali minerali, proteine e moltissime calorie. Acana puppy è la linea di cibo secco pensata appositamente per il cucciolo di cane, dallo svezzamento fino alla giovinezza.

Come e quando
Il cane si definisce cucciolo fino alla maturità sessuale; ogni razza e taglia di cane però raggiunge questo stadio con tempistiche diverse, che vanno dai 4-6 mesi dei cani di piccola taglia, fino ai 16-18 mesi dei cani di grandi dimensioni. Dallo svezzamento, quindi dalle 3-4 settimane, fino all’età adulta il cane dovrebbe mangiare cibo particolarmente formulato per garantirgli tutto ciò di cui ha bisogno. Del resto, diversamente da quanto avviene in natura, il cane si affida al proprietario per la sua alimentazione, tolte le prime settimane in cui è la madre che lo allatta. In seguito, e anche durante un periodo di transizione, è il cibo secco a provvedere a tutto ciò che serve per uno sviluppo sano e corretto del cucciolo. Il cibo secco Acana puppy contiene fino al 70% di ingredienti di origine animale, basandosi sulla filosofia del Wholeprey, ossia della preda intera. Proprio come avverrebbe in natura il cucciolo trova nell’alimento non solo la carne, ma anche gli organi, le ossa e le cartilagini dell’animale.

La filosofia di Acana
Non tutti gli alimenti per cani sono uguali tra di loro. Anzi, in commercio si trovano anche molti prodotti che non sono propriamente salutari per il cane, soprattutto quando è ancora un cucciolo. Acana puppy è un alimento completo perché l’azienda parte dalla base proteica, ottenuta da prede fresche, per circa un terzo, e da proteine da carne disidratata. Stiamo parlando di polli da allevamenti a terra, uova deposte in nido e platessa pescata in natura. Questo insieme di materie prime garantisce il corretto tenore di ogni singolo nutriente necessario per la corretta crescita del cucciolo; inoltre vengono aggiunte minime porzioni di frutta e verdura, che garantiscono il giusto quantitativo di Sali minerali, vitamine e fibre, necessarie per una digestione rapida e per migliorare la motilità intestinale. Senza aggiunta di additivi conservanti o di carboidrati da cereali, glutine o proteine di origine vegetale. L’unico additivo è lo zinco, altrimenti non presente nell’alimento.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Come dare da mangiare al cucciolo
Il cucciolo necessita di una elevata quantità di cibo di qualità ogni giorno. Conviene però cominciare sin da subito ad abituarlo ad una successione nei pasti, evitando che abbia il cibo sempre a disposizione. Solitamente per i cuccioli si prevedono 3-4 pasti quotidiani, nel corso dei quali si suddivide la dose di alimento giornaliera. Con il passare dei mesi l’intento è quello di arrivare a circa 2 pasti al giorno, anche se per i cani di grandi dimensioni è importante mantenere almeno 3 pasti, evitando così di fornirgli enormi quantità di cibo secco ad ogni pasto. Suddividere il cibo in più pasti permette una migliore digestione ed evita alcune problematiche correlate ad essa, che si possono tradurre anche in gravi problemi di salute. Sulla confezione del cibo secco Acana puppy è presenta una tabella descrittiva che indica le quantità di alimento da fornire al cane, secondo il suo peso di partenza. L’alimento può essere dato così com’è, secco, oppure leggermente inumidito; a fianco è sempre bene lasciare anche una ciotola con dell’acqua fresca, che va sostituita regolarmente. Ai cuccioli di poche settimane è consigliabile dare sempre cibo leggermente ammorbidito con dell’acqua tiepida.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento