Vuoi la tua pubblicità qui?

Pubblicato il

Abruzzo, attacco hacker alla sanità: Polizia Postale al lavoro

di Adnkronos

(Adnkronos) – Pesante attacco hacker alla sanità abruzzese tenuta parzialmente in scacco nelle ultime ore con la paralisi dei sistemi di prenotazione e cura e la minaccia di diffusione online di cartelle cliniche e dati sensibili dei pazienti della Asl 1 Abruzzo.  La Polizia Postale, attraverso il centro Operativo Sicurezza Cibernetica della Polizia Postale e Cnaipic sta supportando i tecnici della Asl dell’Aquila per il ripristino dei servizi nel più breve tempo possibile a tutela di tutti i cittadini e al contempo continua l’intensa attività di indagine volta ad identificare gli autori dell’attacco.  Si è trattato di uno degli atti di pirateria informatica più rilevanti accaduti negli ultimi mesi, si apprende da fonti dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale (Acn), intervenuta, fin dalle ore successive all’attacco, con un team di specialisti del Servizio Operazioni per le attività di analisi e di contenimento. Il lavoro è poi proseguito anche nei giorni successivi fornendo supporto agli organismi regionali per indirizzare le azioni di riavvio e ripristino dei servizi bloccati.  L’attacco – si apprende da Acn – conferma come il settore sanitario italiano, anche per la sua stessa capillarità, risulti tra i più vulnerabili e richieda investimenti mirati, anche per proteggere la privacy dei cittadini contro il rischio di trafugamento e pubblicazione di dati sensibili.  Un tema, quello della cybersicurezza nel settore sanitario, che, si apprende da fonti dell’Agenzia, come in altri settori essenziali, riguarda tutti i Paesi digitalmente avanzati, compresi quelli che in Europa hanno recentemente subito, come l’Italia, attacchi informatici altrettanto gravi da attori malevoli. “E’ importante – afferma il direttore generale dell’Agenzia Bruno Frattasi – che le Amministrazioni pubbliche, centrali e territoriali, rafforzino il prima possibile le misure di protezione dei propri sistemi informatici, adeguandoli agli standard più avanzati. Un processo, volto a rafforzare la resilienza del Paese, che avverrà con il supporto e l’ausilio dell’Agenzia”.   —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo