Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
24 Maggio 2022

Pubblicato il

57^ Festa del baccanale a Campagnano di Roma

di Redazione
Ritorna l’appuntamento con la manifestazione più antica di Campagnano

A Campagnano è grande festa! Edizione numero 57 per la Festa del Baccanale, dal 1 al 3 maggio. Ritorna l’appuntamento con la manifestazione più antica di Campagnano, organizzata dalla Pro Loco di Campagnano e giunta alla 57a edizione: la Festa del Baccanale. Il via verrà dato il 1 maggio con la Funzione Eucaristica, con il vescovo che benedirà i gonfaloni delle Contrade. I priori e i gonfalonieri delle stesse sfileranno in abiti rinascimentali. Il sabato ci sarà La Notte delle Contrade – le Cantine in Piazza: nel centro storico ogni contrada allestirà una piazzetta (delle vere e proprie trattorie rurali) in cui verrà offerta una cena a base di prodotti legati alla tradizione e almeno un piatto a base di carciofo. Si proseguirà poi fino a tarda notte con musica, colori e artisti di strada.

La domenica è la giornata clou dei festeggiamenti con l’apertura degli stand con prodotti locali e del Viterbese, artigiani e mercatino, oltre all’accensione dei falò di sarmenti di vite al mattino, cui segue la “Scarciofata e Sarcicciata a la Panonta”: verranno cucinati 7.000 tra carciofi e salsicce e sarà servito vino a volontà. Nel pomeriggio, appuntamento con un’altra delle colonne portanti della festa: “Il Palio dei somari”, con la disfida a dorso d’asino, lungo Corso Vittorio Emanuele, tra le varie contrade di Campagnano.

Il Palio sarà preceduto dal Corteo Storico che vedrà la partecipazione di circa 450 figuranti contradaioli che sfileranno per le vie del paese con i costumi storici del XVI secolo. Sarà dunque una festa da non perdere, tra suoni, canti e colori, con prodotti genuini da degustare, sfilate rievocative e somari da corsa.

57a FESTA DEL BACCANALE 1-3 MAGGIO Campagnano di Roma

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo