Vuoi la tua pubblicità qui?
29 Settembre 2020

Pubblicato il

Niente più autocertificazione

3 giugno: sì a spostamenti tra regioni, ma ancora molte le norme anti-Covid

di Redazione

Sparisce definitivamente l'autocertificazione e non vi sarà l’obbligo di quarantena per chi arriva dall’estero

Spostamenti tra regioni, Stazione Termini Roma
Spostamenti tra regioni, Stazione Termini Roma

Liberi spostamenti tra regioni, da oggi, 3 giugno, inizia la fase di circolazione senza limiti anche tra regioni, ma non significa senza condizioni. Le entrate nel luoghi pubblici continueranno a essere contingentate, uso di guanti e mascherine nei negozi, misurazione temperatura nei negozi che adottano questo metodo. Chi presenta una temperatura superiore a 37,5° deve restare a casa ed esercizi commerciali possono impedire l’ingresso.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Sparisce definitivamente l’autocertificazione e non vi sarà l’obbligo di quarantena per chi arriva dall’estero. Infatti Sars-coV-2 non è ancora una malattia che consideriamo conosciuta e per essa non vi è un vaccino.


Non vi sarà dunque più nessuna località regione luogo per la quale occorre mostrare l’autodichiarazione per motivare lo spostamento. Da oggi che arriva il nostro paese dall’estero non dovrà neanche trascorrere un periodo di quarantena. Sono consentiti gli spostamenti da e per gli Stati membri dell’Unione Europea, Reegno Unito e e Monaco ma non tutti i paesi europei riaprono le frontiere da subito o le riaprono con obbligo di quarantena per determinate zone del Nord Italia (ad esempio la Grecia). In vista della crescita prevista del numero di viaggiatori Trenitalia annuncia che verrà rilevata la temperatura corporea ai passeggeri.

Liberi spostamenti tra regioni ma regole anche in auto e moto private

In automobile si può viaggiare tutti insieme solo se si è già conviventi.
Mentre saranno consentite al massimo due persone, entrambe con la mascherina: il guidatore e un solo passeggero sul sedile posteriore sul lato opposto. Anche in moto si può portare qualcuno con se solo se la persona convive con il guidatore della due ruote.

Restano vietati baci abbracci tra persone non conviventi. Si dovrà attendere per le feste pubbliche e private così come per l’apertura di cinema, teatri e discoteche per i quali non vi è ancora nessuna data.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento