06 Maggio 2021

Pubblicato il

Viabilità. Roma, Mussolini: M5S in disaccordo su prolungamento orario ZTL

di Redazione

Alcuni parlamentari del M5S, nei giorni precedenti avevano già chiesto un incontro con assessori e sindaca per procrastinare l'avvio del prolungamento orario

"Il fischio di inizio sul prolungamento orario della Ztl in centro potrebbe slittare a data da destinarsi. Dopo che venerdì scorso, in assemblea capitolina, i grillini avevano impietosamente bocciato la mozione di FdI, a mia prima firma, con cui si chiedeva di rivederne la tempistica, sembrava che non ci fossero più ostacoli all'attuazione immediata di questo folle provvedimento.

Invece, ancora una volta, nell'universo grillino in cui la mano destra non sa quello che fa la sinistra, qualcosa è andato storto e forse, almeno per il periodo natalizio, i commercianti, già pesantemente vessati dall'inefficienza del trasporto pubblico oltre che dalle tasse e dal calo delle vendite, potranno tirare un sospiro di sollievo.

Il presidente Stefàno, evidentemente, non ne era a conoscenza, mentre in aula tesseva le lodi di una delibera che avrebbe risolto per sempre i guai di questa caotica città i cui cittadini preferiscono la vettura privata a pericolosi flambus o metro inesistenti. Eppure alcuni parlamentari del suo stesso partito, consci del disastro che la stessa avrebbe generato, nei giorni precedenti avevano già chiesto agli assessori Cafarotti e Calabrese, ai presidenti delle commissioni e alla Sindaca un incontro per procrastinarne l'avvio.

Chi lo spiega adesso al presidente Stefàno che sarà difficile far digerire ai suoi compagni di partito lo stesso no che strenuamente ha rifilato a noi?". Cosi' in un comunicato Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale. (Comunicati/Dire) 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento