06 Maggio 2021

Pubblicato il

Ultima in casa, il Pro Appio rincorre i 3 punti ma non li trova

di Redazione

Pro Appio - Velletri: 2 a 1 per gli ospiti nell'ultima partita in casa del 2014

Ultima partita in casa del 2014, quella giocata ieri al Campo Roma dal Pro Appio contro lo Sporting Velletri. I ragazzi di Mister Fabrizi speravano di conquistare i tre punti di fronte ai propri tifosi, ma nonostante una prestazione che li ha visti combattere fino al 90esimo, il risultato si è fermato sul 2 a 1 per gli ospiti.

Le squadre schierano entrambe un 4 3 3 e passano i primi venti minuti senza primeggiare l’una sull’altra, con un incisività latente che attesta il gioco su un’essenziale inerzia, senza quindi creare occasioni che possano mettere in difficoltà  l’avversario.

Da qui è il Pro Appio che inizia quindi a macinare gioco e a creare occasioni: non poche volte si trova a concludere dalle parti del difensore estremo del Velletri, senza però riuscire a centrare lo specchio della porta. Purtroppo per i nero verdi sembra ripresentarsi il solito copione che caratterizza questo campionato, ne è l’emblema la clamorosa traversa colpita intorno al 30simo. E’ tempo per andare negli spogliatoi.

Il secondo tempo inizia con lo stesso tema del primo: è il Pro Appio a fare la partita. Nonostante questo, sono gli ospiti ad andare in vantaggio al decimo minuto, dopo una veloce ripartenza che ha colto un po’ di sorpresa la difesa nero verde.

Il Pro Appio non subisce il colpo e di nuovo si spinge in avanti continuando a creare occasioni fino al meritato pareggio grazie ad una punizione dai 25 metri del solito Liotti, che la mette sotto la traversa.

Siamo sull’1 a 1. La partita s’incattivisce con numerose interruzioni di gioco fino all’espulsione del capitano della squadra ospite a dieci minuti dal termine. I ragazzi dell'Appio cercano di fare loro i tre punti ma, in pieno recupero, a causa di una distrazione difensiva il Velletri passa in vantaggio.

Ormai la partita sembra chiusa, ma il Pro Appio continua a crederci, infatti in pieno recupero, azione in avanti per i ragazzi di Fabrizi: prende palla Pieri, entra in area, smarca due giocatori, va per rimetterla al centro e il difensore del Velletri la prende visibilmente con la mano, rigore netto clamorosamente non fischiato dall’arbitro, che decide di assegnare  solo un calcio d’angolo che nemmeno fa battere, fischiando il triplice fischio.

Ennesima ingiustizia subita dal Pro Appio che vanifica gli sforzi sul campo, per colpa di decretazioni arbitrali che hanno dell’incredibile. Proprio in risposta a queste che si concretizza la coreografia dei Viarium ‘A Natale, il rosso è di rigore’ di nuovo contro la decisione del giudice sportivo per le espulsioni inventate nella partita contro il Grottaferrata. La goliardia che li caratterizza non è stata intaccata dal risultato della partita, offrendo a fine match spumante e panettone per salutare tutti insieme il Campo Roma, nell’ultima partita di quest’anno. 

Prossimo appuntamento, domenica 21 alle ore 11,00 contro l'Atletico Garbatella.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento