Ucraina, nomi e contatti dei familiari “tatuati” sui corpi dei bambini

2

“Le madri ucraine stanno scrivendo i contatti dei familiari sui corpi dei loro bambini in caso vengano uccise e il figlio sopravviva. E l’Europa sta ancora discutendo del gas”, commenta su Twitter la giornalista del Kyiv independent, Anastasiia Lapatina, che ha rilanciato la storia di Sasha Makoviy.

Bandiera Ucraina
Bandiera Ucraina

Sasha è una madre ucraina, che sul proprio profilo Instagram, pochi giorni fa, ha postato la foto di sua figlia. Vera, ritratta di spalle con la schiena nuda, su cui sono impressi a penna il suo nome e alcuni numeri di telefono. Come spiega nel post, “nel caso ci fosse successo qualcosa e qualcuno l’avrebbe accolta come sopravvissuta“.

La storia di Sasha Makoviy

“Ho passato cinque minuti a cercare il pulsante ‘pubblica’- scrive Sasha -. Quel che ho scritto, l’ho firmato con le mani che mi tremavano moltissimo. Ma perché dirtelo? Sai già cosa vuol dire svegliarsi con i suoni assordanti e potenti delle esplosioni che si sentono per decine di chilometri. Tremavo nelle prime ore della guerra, come te”.

Ora Sasha e sua figlia sono scappate dalla guerra, attualmente si trovano al riparo nel sud della Francia. “Anche se ora siamo al sicuro, non riesco a convincermi a mettere il foglietto con i tuoi dati nella tua tasca”, scrive ancora Makoviy sui social.