07 Aprile 2021

Pubblicato il

Tv: La paura dello share fa scappare i programmi

di Marco Vittiglio

La paura tremenda dello share costringe il 99% dei programmi a subire anticipazioni o posticipazioni di messa in onda

In tv assistiamo continuamente a slittamenti / spostamenti, delle messe in onda dei programmi. La paura tremenda dello share costringe il 99% dei programmi a subire anticipazioni o posticipazioni di messa in onda, dando vita loro malgrado ad un irrispettoso gioco dell'oca  che finisce per penalizzare soltanto il telespettatore, il quale in attesa di assistere al programma preferito vede svanire le proprie aspettative, il più delle volte costretto a subire un film trasmesso come palliativo, al fine di giustificare la traslazione del programma. Una della rare trasmissioni che non hai avuto timore nei confronti di qualunque programma / evento è Chi l'ha visto … format capitanato da una grandissima e sempreverde Federica Sciarelli che da anni è al timone di una squadra fenomenale. Rai 3 negli ultimi tempi  sembra avere riacquistato una linfa vitale, una rete effervescente che propone format di ottimo livello e adatti ad un pubblico eterogeneo, che va dai giovanissimi alla quarta età. Un plauso particolare va al direttore Stefano Coletta che riesce ad essere un motivatore eccellente. Di contro dobbiamo segnalare la fuga dal lunedì sera da parte de l'Isola dei famosi … che in concomitanza col ritorno di Montalbano ha preferito limitare i danni e non confrontarsi contro un gigante inossidabile della tv. Discorso a parte merita il confronto dello share quotidiano tra La vita in diretta e Pomeriggio 5. I due format contrariamente a quanto si possa pensare non potranno mai  essere antagonisti in quanto disputano due campionati totalmente diversi, in relazione alla diversità dei temi quotidiani  proposti e dibattuti dai rispettivi conduttori, peraltro bravissimi.

Tv, le frecce avvelenate di Cristina Parodi e di Paolo Bonolis

Sanremo 2018. La più brava al Festival è Michelle Hunziker

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento