01 Agosto 2021

Pubblicato il

Truffa sventata. Si finge avvocato per raggirare un’anziana

di Redazione

Non è stata molto prudente, un'anziana signora, 88enne, residente in zona Viminale, raggirata da un uomo di 32 anni

Un vademecum per gli anziani può sempre rivelarsi valido per la causa.. Va bene consigliare di bere molta acqua durante l'estate e prediligere frutta e verdura. E' utile suggerire di evitare di esporsi al sole nelle ore cosiddette a rischio, ma in fatto di incolumità, ci vuole poco, purtroppo, perchè la propria vita sia messa a repentaglio, specie se elementi senza scrupoli, si improvvisano questo o quello per truffare chi è più debole e indifeso. Ecco quindi di seguito , alcuni "trucchi" del mestiere per buggerare chi di mestiere buggera. Gli imbrogli più comuni sono quelli delle banconote, quando si va in banca a ritirarle. Appena fuori, ecco presentarsi alcuni dipendenti dell'agenzia per controllare il numero di serie, individuando un errore, sostituendo così soldi falsi a quelli veri.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Vade retro!  Andiamo avanti con il pacco recapitato a casa, ordinato da figli o parenti, per ritirare il quale occorre pagare una somma. Vade retro! Ho vinto alla lotteria!!! Bell'idea quella di ricevere il premio inviando un vaglia postale per sostenere le spese di spedizione. Vade retro!  Donazioni o eredità? Vade retro! Dipendenti Inps, Enel, Telecom(falsi)…. Vade retro! Prudenza, prudenza e ancora prudenza. "A pensar male si fa peccato, ma quasi sempre ci si azzecca" (Giulio Andreotti).

Non è stata molto prudente, evidentemente, un' anziana signora, 88enne,  residente in zona Viminale, raggirata da un uomo di 32 anni, originario di Napoli, che fingendosi avvocato, le ha fatto credere che suo nipote, rimasto coinvolto in un incidente, necessitava di 5.000 Euro in contanti o di oggetti d'oro come somma equivalente, onde evitare problemi. Per rendere credibile la storiella, il malvivente ha fornito alla donna un numero telefonico dei Carabinieri, i quali, ad una richiesta di chiarimenti, avrebbero confermato tutto senza alcuna difficoltà. L'anziana,  ha ovviamente utilizzato il recapito telefonico e dall'altra parte del filo, altro che Carabinieri!

Le ha risposto il delinquente stesso che, spacciandosi per Maresciallo, le ha comunicato che in poco tempo avrebbe ricevuto la visita dell'avvocato per consegnare quanto pattuito. La brava nonnina, per nulla sprovveduta, avvertendo forte odore di marcio, ha effettuato una nuova chiamata alle forze dell'ordine. I Carabinieri (quelli veri), del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro, hanno così bloccato l'uomo in strada, a pochi passi dall'abitazione, sottraendogli 3.000 Euro in contanti e due bracciali in oro. Jean de la Fontaine ha detto. "Ingannare chi inganna, è un piacere doppio". Considerando tutta la dinamica del piano, questa lezione il "mariuolo", se l'è proprio sciroppata  tutta.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento