17 Ottobre 2021

Pubblicato il

Tratta di bambini dall’Albania a Roma, in due a processo per truffa

di Redazione
I due avrebbero chiesto ai genitori dei piccoli somme tra i 700 e i mille euro

Due uomini, un dipendente di una compagnia di volo e suo figlio adottivo, sono a processo davanti al Tribunale di Roma con l'accusa di truffa. I due sfruttando gli sconti previsti per i lavoratori della compagnia aerea i loro parenti, avrebbero portato in volo a Roma circa venti bambini tra il 2014 al 2016, chiedendo ai loro familiari il pagamento di una somma che compresa tra i 700 e i mille euro.

I bambini albanesi erano accolti dal Comune di Roma come minori abbandonati

I genitori albanesi hanno mandato in Italia i propri figli per offrire loro un futuro migliore, mentre il Comune di Roma li ha accolti a proprie come se si trattasse di minori abbandonati. Secondo il pm Marcello Cascini, i viaggi venivano effettuati con biglietto gratuito in quanto i due imputati avrebbero dichiarato falsamente di essere padre e figlio. In realtà il dipendente della cmpagnia aerea ha dimostrato di aver legalmente adottato, che quindi risulta a tutti gli effetti suo figlio.

Accusa di truffa per un dipendente di una compagnia aerea e il figlio

La seconda parte della truffa ipotizzata dalla Procura si concretizza nel fatto che i due avrebbero richiesto ai Servizi sociali del Comune di Roma l'assistenza presso alcune case-famiglia dei minori falsamente dichiarati abbandonati, nonostante i genitori avessero la potestà genitoriale nel proprio Paese.

Leggi anche:

Roma. Operazione antidroga tra Italia, Albania e Spagna

Roma, arrestato latitante tra i 100 più pericolosi dell'Albania

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo