13 Giugno 2021

Pubblicato il

Tor Tre Teste, lettera aperta al sindaco Ignazio Marino

di Adriano Di Benedetto

I cittadini frontisti di via dei Berio, che pagano le tasse comunali come gli altri di via Lepetit e via Falck

Tor Tre Teste: nonostante l’impegno del sindaco Marino riguardo i lavori della Prenestina bis, altre questioni preoccupano i residenti. In particolare, da alcuni cittadini di via dei Berio arriva una lettera indirizzata al sindaco di Roma Ignazio Marino, all’assessore ai Lavori Pubblici di Roma Capitale Maurizio Pucci, al presidente del Municipio V Giammarco Palmieri. La lettera è stata inoltrata anche alla nostra redazione.

“Siamo consapevoli che il cantiere della costruenda Prenestina bis, rappresenta per l’amministrazione comunale una impegnativa e onerosa impresa, ma vogliamo denunciare un’azione discriminatoria messa in essere dalla passata giunta Alemanno che su un tratto di strada di circa 700m di strada che attraversa il quartiere, ne ha interrati in galleria solo una parte per circa 400 m, lasciando ai frontisti di via dei Berio una strada ,da 1000 veicoli l’ora, in trincea aperta per circa 300m, nonostante le delibere del Municipio RMVII (attuale V, ndr) richiedessero la copertura di tutto il tratto” – si legge.

Si definiscono i “cittadini frontisti di via dei Berio, che pagano le tasse comunali come gli altri” e ritengono “che la scelta della passata Giunta sia stata discriminatoria e dannosa nei loro confronti” e richiedono al sindaco Ignazio Marino “di prendere in considerazione queste richieste miranti a ridurre l’impatto ambientale”, sia relativo all’inquinamento dell’aria che all’inquinamento acustico.

Il consigliere comunale Alfredo Ferrari in una nota del 28 maggio 2014 si esprimeva in favore dei frontisti appoggiando le richieste per ridurre l’impatto ambientale. Anche il presidente Giammarco Palmieri in una intervista al giornale “Abitarea” del 4.2.2015, ha dichiarato di aver richiesto barriere verdi (alberi e siepi) .

“Noi riteniamo che la questione della salute di circa 1000 famiglie vada affrontata in termini più organici con una serie collegata di interventi: adozione di asfalto fonoassorbente di ultima generazione per tutto il tratto del tunnel; realizzazione di una copertura leggera; trasformare in un boschetto (siepi di alloro, muraglioni di viburno, ligustro, fotinia e piante di corbezzolo) il relitto di terreno laterale a via dei Berio/frontale al tracciato della Prenestina bis. Questo spazio recintato potrebbe ospitare orti sociali, un vivaio, attrezzature ludiche ed essere affidato ad associazioni giovanili o cooperative sociali per la gestione e custodia, onde prevenire il degrado, gli incendi estivi, la prostituzione”.

Referenti frontisti: [email protected] 3476420933, [email protected]  3388931556; Manganelli Piera 3496470333.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento