28 Febbraio 2021

Pubblicato il

Terza vittoria consecutiva dell’AS Roma: Empoli battuto 3-1

di Redazione

Termina 3-1 l’incontro dell’Olimpico. Accade tutto nel secondo tempo: in 10 minuti la Roma travolge la compagine toscana con le reti di Pjanić, De Rossi e Salah, serve solo alle statistiche il gol di Buchel

Terminata la sosta per dar spazio alle ultime gare delle qualificazioni per gli Europei 2016, la serie A riprende a dar spettacolo. È appena andato in scena, difatti, il primo anticipo dell’8^ giornata di campionato che vedeva di fronte Roma ed Empoli. I giallorossi volevano dar continuità alle due vittorie ottenute nelle ultime altrettante gare dove, oltre ai 6 punti, sono arrivate ben 9 reti. Garcia conferma dieci undicesimi della formazione che ha strapazzato il Palermo al Barbera, ma cambia gli schemi in campo con Nainggolan in panchina e De Rossi sulla mediana, Castan accanto a Manolas a formare i centrali di difesa e Florenzi che avanza a completare il tridente insieme a Salah e Iago Falquè dietro l’unica punta Gervinho. La formazione toscana, invece, cerca di strappare punti per respirare e allontanare la zona rossa della classifica. Giampaolo, anche oggi, come durante la scorsa giornata, dovrà fare a meno dell’uomo migliore fino ad ora nelle file dell’Empoli, Saponara, squalificato ancora per due turni. L’arbitro del match è Piero Giacomelli della sezione di Trieste.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Clima quasi surreale all’Olimpico con gli spalti semi-deserti dato il protratto sciopero della curva Sud giallorossa. Dal calcio d’inizio la Roma mantiene il pallino del gioco costringendo la formazione ospite nella propria metà campo, affidandosi alla fantasia di Pjanic e alla velocità di Salah e Gervinho. Le occasioni latitano. La prima arriva allo scoccare del quarto d’ora quando Gervinho viene pescato in area da un ottimo cross di Digne, ma l’incornata è debole e termina tra i guantoni del portiere Skorupski. La seconda palla-gol della prima frazione capita ancora sui piedi dell’attaccante ivoriano che però calcia centrale. Al 40’ l’Empoli prova a far male alla formazione di casa con un sinistro da fuori area di Maccarone, ma anch’esso è centrale e Szczesny para facilmente. La Lupa prova il forcing finale ma l’Empoli resiste e al fischio di Giacomelli si torna negli spogliatoi con poche emozioni e i fischi dell’Olimpico.

All’inizio della seconda frazione di gioco, l’Empoli prova ad affacciarsi dalle parti dell’estremo difensore della squadra di Garcia, ma la Roma si difende bene e contiene gli attacchi della squadra toscana. Quando la Roma sembra in difficoltà, ci pensa Pjanić al 57’ a sbloccare il risultato disegnando, su calcio di punizione, una traiettoria perfetta che finisce la propria corsa direttamente all’incrocio dei pali. L’Empoli subisce il colpo e la Roma ne approfitta mettendo a segno un “uno-due” pazzesco che le permette di raddoppiare. Minuto 60: calcio d’angolo dalla sinistra battuto da Pjanić, ancora traiettoria perfetta, De Rossi sale in cielo e svetta più in alto di tutti battendo di testa Skorupski e tornado al gol che mancava dal marzo scorso. Al 67’ esce Pjanić, accompagnato dagli applausi dei tifosi. Passa solamente un minuto e i tifosi devono applaudire ancora la Roma che chiude il sipario sul match con un’accelerazione sulla sinistra di Gervinho che serve in mezzo all’area Salah; tocco mancino da pochi metri, Skorupski non può nulla, gioco-partita-incontro. L’Empoli ci mette l’orgoglio e, al 75’, Büchel trova il colpo da biliardo con un diagonale rasoterra pungente da fuori area, l’estremo difensore giallorosso ci arriva con la punta delle dita, ma il pallone finisce ugualmente in rete: 3-1. La partita prosegue con occasioni da una parte e dall’altra, ma al triplice fischio la squadra capitolina può festeggiare la terza vittoria consecutiva in campionato e il momentaneo secondo posto, in attesa che giochino Inter e Lazio.

Vuoi la tua pubblicità qui?

*Foto di Claudio Pasquazi

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento