05 Marzo 2021

Pubblicato il

Teatro Parioli, Peppino De Filippo va in scena: “Il Contratto”

di Redazione

La messa in scena del testo è incentrata sull’idea di trattare l’opera come fosse una vera e propria trilogia, trattando i tre atti come corpi autonomi

Nell'ambito della rassegna PRIMO SALE, diretta da Giulio Baffi, il Teatro Parioli Peppino De Filippo ospita “Il contratto”, in scena il 20 e 21 ottobre alle ore 21 per la regia di Pino Carbone ed un cast di interpreti composto da Claudio Di Palma, Anna Carla Broegg, Andrea de Goyzueta, Giovanni Del Monte, Francesca De Nicolais, Carmine Paternoster e Fabio Rossi. La straordinaria commedia scritta da Eduardo De Filippo nel 1967 narra la storia di un grande impostore, Geronta Sebezio, che, promettendo la resurrezione e predicando amore,  sfrutta  a  proprio  vantaggio  le  relazioni  tra  gli  uomini,  la  paura  della  morte  e l’avidità del prossimo. In quest'opera, l’uomo è il centro della questione, i rapporti e le relazioni sono il motore dell’azione scenica e del racconto, mentre la società, l’insieme di individui in costante relazione, è la materia.

La messa in scena del testo è incentrata sull’idea di trattare l’opera come fosse una vera e propria trilogia, trattando i tre atti come corpi autonomi di indagine sull’individuo (I atto), gli affetti (II atto), la società (III atto). Un lavoro sulle relazioni: con la propria voce, con il proprio volto, con il proprio corpo, e con il proprio io, sempre minacciato dalla presenza degli altri. E proprio “gli altri” sono il centro dell’opera e del lavoro di ricerca necessario alla messa in scena: i bisogni degli altri, i tempi degli altri, le parole usate dagli altri e le emozioni che sono sempre degli altri. Momenti separati di studio che verranno fusi nell’intera opera ed in cui ogni personaggio sarà solo, anche se condividerà lo spazio proprio con gli altri.

Teatro Parioli Peppino De Filippo Via Giosuè Borsi, 20 – 00197 Roma

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento