29 Settembre 2021

Pubblicato il

Sui marciapiedi di Val Melaina, dvd porno e test di gravidanza

di Redazione
Il mercatino di Val Melaina, non solo è uno dei più frequentati della città, ma è anche abusivo e dislocato sui marciapiedi

 

Vuoi la tua pubblicità qui?

Dire che Porta Portese sia 'il mercato' per antonomasia'  secondo la storia e il costume della città di Roma, non è affermare qualcosa distante dalla realtà, piuttosto, siamo vicinissimi ad  essa, senza per questo trascurare via Sannio. Vi ricordate Claudio Baglioni quando cantava di quella "vecchia che ha sul banco foto di Papa Giovanni?". Anche oggi, in fondo, si può trascorrere volentieri un po' di tempo tra le varie mercanzie e di sicuro, qualcosa di interessante la si trova. Inoltre, se proprio abbiamo deciso di non farci mancare nulla, aggiungendo alla curiosità anche l'emozione dell'imprevisto, forse facciamo ancora in tempo a fare un salto in quel di Val Melaina, impostando il  navigatore su via Giovanni Conti. Qualora fosse troppo tardi e il film fosse già iniziato da un pezzo ci penso io a raccontarvi la trama.

Come sapete il citato mercatino di Val Melaina, non solo è uno dei più frequentati della città, ma è anche abusivo e dislocato sui marciapiedi. Secondo quanto è emerso dall'ultimo intervento dei vigili urbani, che sono giunti sul posto alle prime luci dell'alba, risulta che è stata sequestrata l'intera enorme montagna di roba, costituita da ciarpame e cianfrusaglie, nel contenuto della quale, sono stati rinvenuti dvd porno e persino test di gravidanza.

Gli agenti del gruppo Nomentano, coordinati dal dirigente Esposito, sono stati coadiuvati dai carabinieri della stazione Nuovo Salario. Alle 6 del mattino, circa 15 persone avevano già occupato decine di metri quadrati di marciapiede. Quattro romeni sono finiti nei guai e in special modo uno di loro, ben conosciuto dalle forze dell'ordine per una vicenda di carte di credito clonate. Questo il resoconto dell'operazione chiamata 'Caruzzu 2': 10 sequestri amministrativi con 300 Kg di materiale finiti all'Ama, circa 50 kg di cd, computer portatili, modem, calze, macchine fotografiche e utensili da lavoro e in più, come accennato, test di gravidanza e video porno. Le multe inflitte, ammontano alla bellezza di 41.312 Euro. "Porta Portese, Porta Portese, Porta Portese cosa avrai di più…". Ha ragione Baglioni.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo