12 Giugno 2021

Pubblicato il

Stazione Trastevere al buio, tra degrado e insicurezza

di Redazione

Interrogazione in Municipio XII a firma dei consiglieri M5S Daniele Diaco e Silvia Crescimanno

Buia e insicura. Così si presenta la zona nel tratto di viale di Trastevere, compreso tralargo Bernardino da Feltre e la stazione di Trastevere, dove l'illuminazione pubblica sembra "non sufficiente a garantire la sicurezza delle persone e delle cose, consentendo in tal modo il proliferare di situazioni di degrado".

A segnalarlo, sono stati molti tra cittadini residenti e commercianti, che hanno "evidenziato il malessere dovuto a questo diffuso senso d’insicurezza, suffragato anche da continui scippi e furti che non fanno che aumentare la preoccupazione di coloro che frequentano abitualmente il quartiere, che si sentono completamente in balia di malintenzionati che si trovano a transitare già al calare del sole nel piazzale antistante la stazione, importante snodo ferroviario per moltissimi lavoratori e studenti" – come spiegano i due consiglieri in Municipio XII, Daniele Diaco e Silvia Crescimanno (M5S).

I due, dal "momento che ad oggi non risultano attuate forme di ripristino ad un livello accettabile dell’illuminazione pubblica", e per risolvere la situazione "in cui versa la stazione di Trastevere e più in generale tutto il tratto che arriva fino a largo Bernardino da Feltre" – una situazione che "continua ad essere assolutamente inadeguata per quanto riguarda la pubblica sicurezza", dicono – hanno presentato "un'interrogazione per chiedere alla presidente del Municipio XII, Cristina Maltese, quali azioni ha compiuto o ha intenzione di mettere in atto nel breve termine affinché sia ripristinato un livello efficace di illuminazione pubblica in viale Trastevere che garantisca una maggiore sicurezza ai cittadini e ai commercianti della zona".

Anche perché, sottolineano e concludono Diaco e Crescimanno – "l'area di Porta Portese è interessata dal programma di riqualificazione urbana denominato P.L.U.S. (Piano Locale Urbano di Sviluppo ), con un finanziamento da parte della Comunità Europea di 11 milioni di euro, è veramente inaccettabile che la stazione di Trastevere e le zone limitrofe siano abbandonate all'insicurezza e al degrado più totali". 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento