Vuoi la tua pubblicità qui?
24 Ottobre 2020

Pubblicato il

Guida prudente

Sicurezza stradale: il dispositivo che blocca l’auto se hai bevuto troppo

di Redazione

Sicurezza stradale: Alcolock è un dispositivo che impedisce all'automobile di partire se il conducente ha superato il tasso alcolemico consentito

Sicurezza stradale, Alcolock
Sicurezza stradale, Alcolock

Sicurezza stradale. L’Istituto superiore di Sanità stima che gli incidenti stradali alcol correlati in Italia sono pari al 30-35% degli incidenti mortali. Secondo dati nel Ministero della salute riferibili al 2017 – i sinistri nei quali almeno uno dei conducenti coinvolti è stato sanzionato per l’abuso di alcool è l’8% del totale. Ma il dato è sicuramente sottostimato perché gli effetti dell’alcol tendono a svanire dopo alcune ore.

Abbiamo chiesto al Professor Francesco Riva, medico odontoiatra e membro del Comitato Nazionale Sicurezza Alimentare, quali sono gli ultimi provvedimenti anti alcol alla guida.

“Abbiamo chiesto al Cnel, il Consiglio nazionale dell’Economia e del Lavoro, l’inserimento di un nuovo dispositivo che blocca la partenza alla macchina se il conducente ha un tasso alcolemico superiore a quanto consentito dalla legge.

Vuoi la tua pubblicità qui?

L’obiettivo è renderlo obbligatorio almeno per coloro che hanno già subito una condanna per il reato di guida in stato di ebbrezza. Alcolock, è il nome di questo apparecchio perché dal 2022 Bruxelles prevede che sia presente su tutte le auto di nuova imatricolazione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Sicurezza stradale, Alcolock

L’apparecchio, che allo sguardo somiglia un po’ ad un termoscannner, rivela il tasso alcolemico semplicemente soffiandoci dentro. Anche le forse dell’ordine utilizzano ormai un dispositivo simile, da quando non vi è più la ‘prova del palloncino’.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Una sorta di alcol test fai da te. Ricordiamo che in Italia la soglia è di 0,5 g/litro. La prudenza resta comunque il primo comportamento da adottare al volante”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento