15 Giugno 2021

Pubblicato il

Sequestrati 2 milioni al patron del Grand Hotel Plaza

di Redazione

Accusato di peculato, per anni non avrebbe versato i soldi della tassa di soggiorno al Comune di Roma

Un sequestro preventivo di ben 2 milioni di euro ai danni dell’amministratore unico della società che gestisce il Grand Hotel Plaza, struttura rinomata a quattro stelle nella centralissima via del Corso, sarebbe stato effettuato su richiesta della Procura.

Come riportato dall’ANSA e secondo quanto accertato dagli uomini della polizia municipale (coordinati dal procuratore aggiunto Paolo Ielo e dal sostituto Alberto Pioletti), l’imprenditore si sarebbe illecitamente appropriato di oltre 300.000 euro per l'anno 2014, di oltre un milione e 500.000 euro per gli anni 2015, 2016 e 2017 e di circa 88.000 euro per l'anno in corso. Tutti soldi della tassa di soggiorno, destinata alle casse del Comune di Roma.

LEGGI ANCHE:

Spari a La Rustica, 24enne ferito alle gambe da colpo di pistola

RomaNatura chiede al Campidoglio misure urgenti su prevenzione incendi

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento