Vuoi la tua pubblicità qui?
18 Settembre 2020

Pubblicato il

Secondo test per la Virtus Roma in un Pala Tellene tutto esaurito

di Redazione

Tanto entusiasmo e curiosità intorno alla nuova Virtus Roma

Prosegue il precampionato della Virtus Roma, impegnata questa volta contro la Givova Scafati. 
In un Pala Tellene tutto esaurito (prenotazioni esauritesi in poche ore), la Virtus si è presentata stavolta a ranghi quasi completi.
Presenti e titolarissimi, infatti, le due stelle Dyson e Jefferson; si attende invece l'arrivo di William Buford, da poco ufficializzato, e Liam Farley.

Vuoi la tua pubblicità qui?

IL TABELLINO
Virtus Roma – Givova Scafati 
(18-24; 31-18; 13-27; 22-13 )
Virtus Roma: Moore 10, Alibegovic 6, Rullo 11, Dyson 18, Baldasso 1, Spizzichino, Pini 2, Spinosa 7, Telesca ne, Abbruciati 2, Paternesi ne, Jefferson 13, Kyzlink 14. All. Bucchi.
Givova Scafati: Markovic, Putney ne, Tommasini 13, Crow 2, Lupusor 13, Contento 10, Ammannato 4, Rossato 2, Fall, Frazier 24. All. Griccioli.

L'amichevole, che vedeva il punteggio azzerarsi ad ogni quarto, è servita a Coach Bucchi per cominciare a provare i vari quintetti e sperimentare le prime soluzioni offensive. Senza dubbio in risalto il talento di Jerome Dyson, che ha illuminato gli occhi dei tifosi con alcune giocate offensive ben sopra la media; mentre sono arrivati segnali incoraggianti anche da parte di Moore rispetto alla prima amichevole. L'ala americana, nonostante percentuali sporche al tiro, ha messo a disposizione il proprio atletismo in situazioni di taglio e transizione quando ben innescato dai compagni. 
Tra gli altri stranieri ancora positivo Kyzlink, esterno duttile in grado di offrire più soluzioni anche nei cambi difensivi; mentre il pivot Jefferson ha già dimostrato buone capacità di lettura in attacco nonostante i pochi allenamenti nelle gambe.

Le parole di coach Piero Bucchi al sito ufficiale Virtus Roma: «Ovviamente c’è ancora tanto lavoro da fare, abbiamo nel roster molti stati di forma diversi visto che ad esempio Dyson e Jefferson sono arrivati dopo e abbiamo deciso di concedergli pochi minuti. Manca un mese all’inizio del campionato e da martedì, quando ci ritroveremo, dobbiamo aumentare intensità e lavoro per prendere ritmo visto che saremo anche con più ragazzi a disposizione, non ultimo Kevin Cusenza che si aggiunge al roster. Come normale in questo momento della stagione ci sono cose positive e altre delle quali prendere nota per metterle a posto».

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento