26 Ottobre 2021

Pubblicato il

Scuola, a Roma mancano i bidelli: l’Asilo Buenos Aires apre alle 10:30

di Redazione
Secondo quanto riferito ai genitori, 102 collaboratori della Multiservizi sarebbero in malattia, eventualità che ha impedito il regolare svolgimento delle prestazioni

Chiuso per mancanza di bidelli. Questa è la situazione che hanno trovato ieri mattina gli alunni della scuola dell’infanzia comunale Buenos Aires di Roma insieme ai loro genitori. Una chiusura che nessuno aveva comunicato in precedenza, solamente verso le 9:00 è stato affisso un cartello in cui si spiegava che era in atto uno sciopero del personale della Multiservizi. In quel momento è scattata una “occupazione” dei locali scolastici da parte delle famiglie.

I genitori hanno ripetutamente contattato senza successo la dirigenza della scuola e quella del III Municipio prima che arrivassero sul posto le forze dell’ordine e il funzionario dei Servizi educativi del Comune di Roma. Secondo quanto riferito ai genitori, 102 collaboratori della Multiservizi sarebbero in malattia, eventualità che ha impedito il regolare svolgimento delle prestazioni, nonostante per legge l’azienda sia tenuta a garantire il servizio anche in caso di sciopero.

L’emergenza è stata risolta solo verso le 10:30, quando un operatore, destinato ad un altro plesso, è stato dirottato verso la scuola ‘Buenos Aires’. Soluzione che non ha placato i malumori dei genitori, che a quel punto si sono chiesti il perché questa alternativa non fosse stata contemplata da subito. (Foto di repertorio)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo