25 Settembre 2021

Pubblicato il

Scandalo Nitti, ascensore promesso da un anno ma ancora inattivo

di Redazione
Erbaggi: “Torquati promette l’ascensore per gennaio 2014, ma i bambini aspettano ancora …”

Rientra, tra le Politiche per la disabilità adottate dal Comune di Roma, l’Osservatorio sull’accessibilità delle strutture capitoline. La banca dati dell’Osservatorio, direttamente consultabile al link http://osservatorio-accessibilita-strutture-capitoline.comune.roma.it/, necessaria per i cittadini con specifiche esigenze motorie, sensoriali o di altro genere che si muovono in città, non è sufficiente a permettergli di farlo in maniera libera.

Vuoi la tua pubblicità qui?

L’insufficienza dell’attuale sistema risiede proprio nel suo punto di forza: il carattere informativo. Se per un portatore di handicap è fondamentale conoscere luoghi e strutture attrezzate, altrettanto importante è per l’amministrazione conoscere quelle che non lo sono e intervenire. Eppure, come dimostrano le continue segnalazioni di chi non riesce ad usufruire di servizi talvolta essenziali, la conoscenza delle situazioni di inaccessibilità da parte dei nostri amministratori, spesso, non trova sbocchi concreti.

Così come accade alla Nitti di Roma, dove “c’è un alunno disabile nella scuola ma non può ancora usare l’ascensore. Il motivo? Ad un anno dalla fine dei lavori è ancora inattivo – denuncia Stefano Erbaggi, vicepresidente del Consiglio del Municipio XV. Il destinatario del raclamo é il presidente Torquati, “il quale ha più volte promesso che avrebbe provveduto, l’ultima volta dichiarando che sarebbe tornato in attività già a gennaio 2014. Ma ad oggi ancora nulla. La scuola media Nitti, una struttura su tre piani, sprovvista di un ascensore che possiede e che, almeno in teoria, avrebbe dovrebbe essere da mesi in uso”.

“Ancora una volta, lavori programmati e realizzati dalla precedente Giunta non trovano termine a causa dell’imbarazzante inadeguatezza della sinistra che amministra il nostro Municipio”, conclude Erbaggi.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo