24 Settembre 2021

Pubblicato il

Bomba sulla Corona

Scandalo a Buckingham Palace: Principe Andrea sotto inchiesta per abuso di minore

di Livia Maccaroni
I legali della vittima Virginia Giuffrè Roberts hanno consegnato ad Andrea i documenti della causa. All'epoca la ragazza aveva appena 17 anni
Principe Andrea
Principe Andrea

Sgomento a Buckingham Palace. Dopo numerosi scandali un’altra bomba travolge la Regina Elisabetta e la Corona britannica: il Principe Andrea è coinvolto in un’inchiesta giudiziaria. Il terzogenito della Sovrana e dello scomparso Filippo di Edimburgo, è ufficialmente indagato negli Stati Uniti per abusi sessuali. Il Duca di York, nono nella linea di successione al trono risulta infatti essere coinvolto nel giro di prostituzione messo in piedi dal miliardario pedofilo americano Jeffrey Epstein, suo amico suicidatosi in cella nell’agosto 2019, e dall’amante e collaboratrice di quest’ultimo, l’inglese Ghislaine Maxwell.

Vuoi la tua pubblicità qui?

I fatti e la causa

I legali di Virginia Giuffrè Roberts, una delle vittime di Epstein, hanno infatti consegnato ad Andrea i documenti della causa già avviata negli Usa. Secondo la ragazza, oggi 38 anni, il principe avrebbe abusato di lei quando era ancora minorenne, appena 17enne. È la Bbc a sottolineare come la notifica sia avvenuta il 27 agosto scorso nella residenza del principe, il Royal Lodge, nel Berkshire a pochi chilometri dal castello di Windsor dove vive la madre Elisabetta. Entro venerdì 17 settembre i legali di Andrea dovranno rispondere per non rischiare una condanna “in contumacia” a pagare il risarcimento richiesto nel ricorso dalla Giuffrè.

La fuga

Secondo quanto trapela da numerose indiscrezioni, negli ultimi giorni Andrea sarebbe letteralmente “scappato” nel castello scozzese di Balmoral, tradizionale residenza estiva della madre. Dopo giorni di reclusione al Royal Lodge, pare che si sia spostato per “sfuggire ai ripetuti tentativi dei legali” della Giuffrè di consegnargli le ingiunzioni.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo