06 Maggio 2021

Pubblicato il

Sanità, psicologa Taddeini: infermieri spesso depressi, non denunciano violenze

di Redazione

"C'è una tendenza a sottovalutare il fenomeno della violenza nei confronti degli infermieri, questo fenomeno è sempre poco rilevato e poco rilevabile"

"Gli infermieri molto spesso sono depressi, demotivati e colpiti dalla sindrome di burnout. Chi tra di loro subisce una violenza fisica tende a non denunciarla, mentre chi ne subisce una verbale tende a non rispondere all'aggressore". Lo ha fatto sapere la psicologa Rosalba Taddeini, referente dell'Oms per l'indagine 'Workplace violence in the heath sector – Survey Questionnaire dell'Onu', intervistata dall'agenzia Dire oggi a Roma in occasione del 'Primo Symposium Nursing Up', in occasione del quale è stata presentata l'indagine sulla violenza contro gli infermieri.

"C'è poi una tendenza a sottovalutare il fenomeno della violenza nei confronti degli infermieri – ha proseguito la psicologa – se osserviamo tutte le statistiche a livello nazionale e internazionale questo fenomeno è sempre poco rilevato e poco rilevabile. Un po' per pudore, un po' per paura, ma soprattutto per una minimizzazione del fenomeno stesso".

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento